Archive for dicembre 2015

INPS:INDICAZIONI RISCATTO DIPENDENTI PUBBLICI

30/12/2015

L’Inps, con il messaggio n. 7646 del 28 dicembre 2015, comunica che, nell’ambito della linea di attività relativa alle pratiche di riscatto, sono state introdotte alcune novità, concernenti sia le modalità di pagamento in unica soluzione, sia la fase eventuale di esonero dal versamento delle rate, nei casi di pagamento dilazionato.

 

Fonte: Inps

 

Annunci

INPS :PRESTAZIONI FONDO RESIDUALE

30/12/2015

NUOVO CONTRATTO COLLETTIVO CALL CENTER ATTIVITA’ OUTBOUND

30/12/2015

Le associazioni datoriali Assotelecomunicazioni Asstel e Assocontact e le organizzazioni facenti riferimento a Cgil, Cisl e Uil, hanno siglato un nuovo accordo, in data 22 dicembre 2015, in favore dei co.co.co. dei call center che svolgono attività di outbound.

Esso ha esteso l’ambito  di applicazione dell’accordo del mese di agosto 2013 a tutte le imprese che applicano il contratto delle TLC, superando il vincolo dell’associazione ad Asstel e Assocontact.

 

Scarica l’ipotesi di accordo icona_pdf2

SENTENZA CORTE APPELLO MILANO CIRCA ISCRIZIONE GESTIONE SEPARATA REQUISITI

30/12/2015

Con sentenze n. 677 e n. 766 del 5 e 6 ottobre 2015 la Corte di Appello di Milano ha affermato relativamente all’obbligo della doppia iscrizione alla gestione commercianti ed a quella separata, che incombe all’INPS l’onere di provare che il socio lavoratore di una srl svolge con abitualità e prevalenza la propria attività nella società che amministra. In assenza di tale prova non sussiste l’obbligo di contribuire alla gestione commercianti ma soltanto alla gestione separata INPS per il distinto ruolo di amministratore.

CASSAZIONE:LICENZIAMENTO CON FINALITA’ DI VANTAGGIO

30/12/2015

Con sentenza n. 23620/2015 la Cassazione ha affermato che il licenziamento per giustificato motivo oggettivo è legittimo, non soltanto se finalizzato ad eliminare perdite ma anche a conseguire un maggior profitto per l’impresa, attesa la insindacabilità delle decisioni imprenditoriali ex art. 30, comma 1, della legge n. 183/2010, adottate a seguito di una onerosità non prevista al momento della instaurazione del rapporto è sorta in un momento successivo.

 

MLPS:CHIARIMENTI IN MATERIA DI LSU

30/12/2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha emanato la circolare n. 35 del 28 dicembre 2015 con la quale vengono fornite alcune precisazioni circa la disciplina attualmente applicabile ai lavoratori socialmente utili del c.d. bacino nazionale a carico del Fondo sociale per occupazione e formazione.ù

Pur essendo i chiarimenti  della  circolare in questione espressamenbte diretti ai progetti Lsu di cui all’art.2 ,comma 1 ,del dec.legvo n.81/2000,che peraltro cnon riguardano la regione Abruzzo ,si  ritiene che per analogia gli stessi siano applicabili anche ai lavorio socialmente utili oggetto delle nuove disposizioni di cui all’art.26 del dec.legvo n,150/15 e ss.mm.ii. con specifico riferimento alle conseguenze a carico dei lavoratori che rifiutino o frequentino in modo irregolare  le attivita’ di pubblica utilita’  svolte dalle pp.aa. cui risultino assegnati.

Intanto ,la circolare nell’ultimo periodo dichiara espressamente che per i lavoratori destinati ai progetti  previsti e realizzati ex art.2,comma 1,dec.legvo n.81/2000 ,in caso di mancata o irregolare frequenza degli stessi ,s’intendono superate le previsioni di cui all’art.9 del dec,.legvo n.468/97 ,ma le norme contenute negli art.7(condizionabilita’) ed 11 (decadenza)del dec.legvo n,22/15 ,inerenti i beneficiari della Naspi.

Detto questo, si ritiene che le suddette previsioni  si potrebbero applicare   in via analogia anche ai lavoratori avviati alle attività di pubblica utilita’ previsti dall’art.7 ed 8 dec.legvo n.468-97,la cui proroga e’ stata disposta trasnsitoriamente in attesa della convenzione con le regione  da parte dell’Anpal.

Si usa il condizionale tenendo conto che , tuttavia,per essere applicabili le previsioni contenute   nei  richiamati artt .7 ed 11 necessitano del decreto MLPS stabilito dal comma 3 dell’art.7 ,secondo cui:”3. Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, da adottare entro 90 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, sentita la Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, sono determinate le condizioni e le modalita’ per l’attuazione della presente disposizione nonche’ le misure conseguenti all’inottemperanza agli obblighi di partecipazione alle azioni di politica attiva di cui al comma 1.”

Per cui ,occorre attendere l’emanazione  del predetto provvedimento ministeriale ,

 

 

 

 

MLPS:INDICAZIONI PER CONTRIBUZIONE FONDI SOLIDARIETA’

29/12/2015

La Direzione Generale degli Ammortizzatori Sociali e I.O., del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha pubblicato la circolare n. 32 del 22 dicembre 2015, con la quale fornisce chiarimenti sulla decorrenza contributiva ordinaria relativamente ai Fondi di solidarietà.

Distinti gli obblighi di contribuzione nell’ipotesi in cui detti Fondi, alla data dl 1° gennaio 2014, avessero in corso procedure volte all’adeguamento di cui all’art. 3, commi 42 e ss., della legge n. 92/2012, dall’ipotesi in cui le procedure fossero volte all’istituzione di un nuovo Fondo, ai sensi dell’art. 3, comma 5, della stessa legge.

 

Fonte: Ministero del Lavoro

MLPS: PRECISAZIONI DOMANDE CIGS PERIODO TRANSITORIO

29/12/2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con la nota n. 14948 del 21 dicembre 2015, fornisce chiarimenti in merito alla circolare n. 30 del 9 novembre 2015, riguardante le modalità di presentazione delle domande di CIGS nel periodo transitorio conseguente all’entrata del decreto legislativo n.148/2015.

La nota precisa la correlazione tra la presentazione dell’istanza e gli eventi che anticipano la domanda di CIGS, nell’arco temporale tra il 24.09.2015 e il 31.10.2015.

 

Fonte: Ministero del Lavoro

INAIL:BANDO SOSTEGNO PICCOLE E MICRO IMPRESE PER INNOVAZIONI TECNOLOGICHE

29/12/2015

 

L’Inail ha pubblicato la Determina 17 dicembre 2015, con il Bando a sostegno delle piccole e micro imprese comprese quelle individuali per realizzare progetti di innovazione tecnologica nel settore del terziario, finalizzati ad introdurre nel processo produttivo un miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza sul lavoro, in attuazione dell’articolo 11, comma 5, D.lgs. n. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni. FIPIT 2015.

 

Fonte: Inail

MLPS:STANDARD FORMATIVI PER APPRENDISTATO

29/12/2015

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’Istruzione e il Ministero dell’Economia, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 296 del 21 dicembre 2015, il Decreto 12 ottobre 2015, con la definizione degli standard formativi dell’apprendistato e criteri generali per la realizzazione dei percorsi di apprendistato, in attuazione dell’articolo 46, comma 1, del decreto legislativo 15 giugno 2015, n. 81.