Archive for febbraio 2017

CASSAZIONE:PILLOLE GIURISPRUDENZA LAVORO

28/02/2017
 – Sentenza 24 febbraio 2017, n. 4812

Pagamento contributi – lscrizione gestione commercianti -Partecipazione personale al lavoro aziendale con carattere di abitualità e prevalenza

 – Sentenza 24 febbraio 2017, n. 4813

Lavoro – Assegno straordinario di sostegno del reddito – Ricalcolo – Maturazione del diritto alla pensione

 – Sentenza 24 febbraio 2017, n. 4826

Licenziamento – Per giustificato motivo soggettivo – Assenze ingiustificate – Malfunzionamento del sistema di rilevamento delle presenze – Prova

Annunci

SOTTOSCRITTO NUOVO CCNL QUADRI ED IMPIEGATI AGRICOLI

28/02/2017

È stato sottoscritto da Confagricoltura, Coldiretti e Cia ed i sindacati Confederdia, Fai Cisl, Flai Cgil e Uila Uil, in data 23 febbraio 2017, il rinnovo del CCNL per i quadri e gli impiegati agricoli, con decorrenza dal 1 gennaio 2016 e scadenza il 31 dicembre 2019”.

Il contratto interessa circa 20.000 tra quadri e impiegati agricoli, figure professionali altamente qualificate impegnate nelle aziende agricole.

La tutela del potere d’acquisto e delle retribuzioni è assicurata da aumenti retributivi pari al 2,5%, validi per il biennio 2016/2017, con decorrenza in un’unica soluzione dal 1° gennaio 2017.

Nella parte normativa è stato definito un livello retributivo per la figura dei quadri, mantenute le norme contrattuali più favorevoli rispetto a quanto definito dal Jobs Act e valorizzate la conciliazione tra tempi di vita e lavoro.

Aumento della quota datoriale per il Fia sanitario, che consentirà un miglioramento delle prestazioni assistenziali con un significativo potenziamento del welfare contrattuale.

Condivise anche le linee guida per le erogazioni di secondo livello legate alla produttività, che assegnano un ruolo importante alla contrattazione decentrata, poiché solo i premi regolati dai contratti territoriali e aziendali sono ammessi agli sgravi fiscali a vantaggio per i lavoratori.

INPS:CERTIFICAZIONE UNICA 2017

28/02/2017

L’Inps, in data 27 febbraio 2017, ha reso disponibile, per tutti i cittadini che hanno come sostituto di imposta Inps, la Certificazione Unica 2017 relativa ai redditi percepiti nel 2016.

Il modello è necessario per la presentazione della dichiarazione dei redditi.

Per ottenere la Certificazione Unica basta accedere con le proprie credenziali (SPID o codice fiscale e PIN  o CNS) al servizio online Certificazione Unica 2017, accessibile dal Menu Servizi on line del portale web o tramite smarphone e tablet scaricando gratuitamente l’app Inps-Servizi Mobile.

Tramite il servizio è possibile visualizzare, scaricare e stampare il modello della Certificazione Unica 2017. Per i pensionati la Certificazione Unica 2017 è accessibile anche tramite il servizio Cedolino pensione e servizi collegati. Le certificazioni relative agli anni precedenti possono essere scaricate invece tramite il servizio Fascicolo Previdenziale del cittadino.

Chi non fosse ancora in possesso delle credenziali per utilizzare i servizi Inps web e mobile può richiedere:

le credenziali SPID agli identity provider certificati dall’AGID

oppure il codice PIN:

  • direttamente online sul sito istituzionale – sezione Servizi > PIN online;
  • tramite Contact Center al numero 803164 gratuito da rete fissa o a pagamento dal cellulare al numero 06164164:
  • presso le sedi Inps.

 

Accedi alla scheda informativa del servizio Certificazione Unica 2017

 

Fonte: Inps

 


 

INPS:ISTRUZIONI RICHIESTA PREMIO 8OO EURO PER NASCITA O ADOZIONE FIGLIO/A NEL 2017

28/02/2017

L’Inps, con la circolare n. 39 del 27 febbraio 2017, fornisce la disciplina di dettaglio della nuova misura che prevede un premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore (di cui all’articolo 1, comma 353 legge di Bilancio 2017, legge 11 dicembre 2016, n. 232, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 21-12-2016).

In particolare, l’art. 1, comma 353 della legge di Bilancio per il 2017 prevede che: “A decorrere dal 1º gennaio 2017 è riconosciuto un premio alla nascita o all’adozione di minore dell’importo di 800 euro. Il premio, che non concorre alla formazione del reddito complessivo di cui all’articolo 8 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, è corrisposto dall’INPS in unica soluzione, su domanda della futura madre, al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto dell’adozione”.

INPS: ISTRUZIONI PERMESSI E/O CONGEDI STRAORDINARI LAVORATORI PRIVATI PER ASSISTENZA DISABILI SPETTANTI ANCHE IN UNIONI CIVILI E CONVIVENZE

28/02/2017

L’Inps, con la circolare n. 38 del 27 febbraio 2017, fornisce le istruzioni operative relative alla concessione dei permessi ex lege n. 104/92 e del congedo straordinario ex art. 42, comma 5, Decreto Legislativo n. 151/2001 ai lavoratori dipendenti del settore privato, alla luce delle disposizioni di cui alla legge n.76/2016 (Regolamentazione delle unioni civili tra persone dello stesso sesso e disciplina delle convivenze).

In particolare, la circolare evidenzia che:

–    la parte di un unione civile, che presti assistenza all’altra parte, può usufruire di:

–    il convivente di fatto di cui ai commi 36 e 37, dell’art. 1, della legge n.76/2016 , che presti assistenza all’altro convivente,  può usufruire unicamente di:

  • permessi ex lege n. 104/92.

 

INAIL:CHIARIMENTI COMPILAZIONE ISTANZE SEZIONI A E B OT 24 PER 2017

28/02/2017

L’Inail ha pubblicato la nota operativa del 24 febbraio 2017 con la quale fornisce i chiarimenti riguardo la trattazione delle istanze OT24 2017, riferite alla compilazione della domanda e, nello specifico, alla selezione di interventi delle Sezioni A e B.

 

IN VIGORE NUOVI STANDARD SISTEMA INFORMATIVO COMUNICAZIONI OBBLIGATORIE

28/02/2017

Il sito del Ministero del Lavoro (cliclavoro.gov.it) comunica che  dalle ore 16,00 del 28 febbraio 2017 sono    in vigore gli standard del sistema informativo delle comunicazioni obbligatorie, che comprendono tutti i modelli in uso (UNI-Lav, UNI-Somm, ecc.) del sistema nazionale per l’incontro domane e offerta di lavoro e del programma Garanzia Giovani dopèo che   s nella stessa giornata, dalle ore 14.00 alle ore 16.00, dei servizi di invio e ricezione delle Comunicazioni Obbligatorie, UNIPI, UNIMARE, DID e SAP, del Nodo di Coordinamento Nazionale  risultano  sospesi per consentire l’aggiornamento dei sistemi.

 

INVARIATI NEL 2017 MISURA E REQUISITI ASSEGNI PER NUCLEO FAMILIARE NUMEROSO E MATERNITA’

27/02/2017

Il Dipartimento per le Politiche della Famiglia, del Consiglio dei ministri, ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 25 febbraio 2017, il Comunicato con il quale rivaluta, per l’anno 2017, la misura e dei requisiti economici dell’assegno per il nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità.

In considerazione del fatto che la variazione nella media 2016 dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati è pari a – 0,1%; così come accaduto nell’anno 2016, restano fermi anche per l’anno 2017 la misura e i requisiti economici dell’assegno al nucleo familiare numeroso e dell’assegno di maternità.

SCADENZE E PROCEDURA ROTTAMAZIONE CARTELLE

27/02/2017

Entro il 28 febbraio i contribuenti riceveranno dagli agenti della riscossione le comunicazioni su tutti i debiti iscritti a ruolo entro il 31 dicembre 2016, sui quali è possibile chiedere la rottamazione cartelle. La norma sulla definizione agevolata delle cartelle esattoriali, contenuta nel dl 193/2016 collegato alla Legge di Stabilità 2017 – in base alla quale si possono sanare i debiti a ruolo pagando per intero le tasse originariamente dovute ma con uno sconto che azzera le sanzioni – prevede che il contribuente abbia tempo fino al 31 marzo per aderire.

Possono essere oggetto di rottamazione le somme iscritte a ruolo affidate all’agente della riscossione dal 2000 al 2016, ma il contribuente non sempre sa quando un debito è stato affidato all’agente della riscossione. Per questo, entro fine febbraio si riceverà comunicazione su quali sono le somme iscritte a ruolo nel 2016 non ancora notificate attraverso la cartella esattoriale. L’adempimento è previsto dall‘articolo 6, comma 3-ter, del decreto fiscale:

«entro il 28 febbraio 2017, l’agente della riscossione, con posta ordinaria, avvisa il debitore dei carichi affidati nell’anno 2016 per i quali, alla data del 31 dicembre 2016, gli risulta non ancora notificata la cartella di pagamento» (o avvisi di accertamento esecutivo e addebito).

In questo modo, il contribuente ha tutte le informazioni per procedere all’adesione entro marzo, utilizzando la modulistica pubblicata sul sito dell’agente della riscossione, che prevede anche l’indicazione sul numero di rate che intende applicare. Parimenti, entro la stessa scadenza si può rinunciare all’opzione.

   I contribuenti che avessero già compilato il modulo di adesione, possono integrare la documentazione entro il 3 marzo. Entro il successivo 31 maggio, Equitalia comunica a coloro che hanno aderito alla rottamazione l’ammontare complessivo delle somme dovute e delle singole rate, comprese di giorni di scadenza. Le rate sono al massimo cinque, prevedono che almeno il 70% del debito sia pagato entro il 2017, e il restante 30% nel 2018, le scadenze di quest’anno sono luglio, settembre e novembre, quelle del 2018 aprile e settembre.

MILLEPROROGHE 2017:PROROGATA INDENNITA’ COLLABORATORI DISOCCUPATI

27/02/2017

‘Dopo che nei giorni scorsi l’Inps aveva annunciato che, causa  mancanza di risorse ,nel 2017 non sarebbe stata erogata la  speciale  ‘indennita’ di disoccupazione  ai  lavoratori parasubordinati rimasti senza lavoro , dopo le corrispèondenti sollecitazioni  delle organizzazioni sindacali di categoria e l’ intervenuto i del  Ministro del Lavoro  ,teso ad  assicurare   il reperimento dei   fondi per continuare ad  erogare  la Dis-Coll  in modo strutturale  , risulta  inserito ed approvato   a tal fine di  specifica   disposizione di finanziamento provvisorio nel  provvedimento  di conversione  del  decreto-legge Milleproroghe ,ormai definitivamente convertito in legge.

Il trattamento di disoccupazione  in questione   ,che e’ stato introdotto  in via sperimentale per i collaboratori continuativi  e coordinativi (anche a progetto) ,privi di partita Iva, ed iscritti alla gestione separata dell’Inps, in possessom di  almeno tre mesi di contribuzione a partire dall’anno solare precedente l'”evento di perdita del lavoro” ,risulta prorogato  nel sopra citato provvedimento legislativo ,in attesa di essere pubblicato in gazzetta ufficiale ,transitoriamente  in favore dei soggetti  per cui scada il rapporto parasubordinato  sino al   30 giugno 2017.