Archive for febbraio 2017

CASSAZIONE:PILLOLE GIURISPRUDENZA LAVORO

27/02/2017

 

 – Ordinanza 23 febbraio 2017, n. 4766

Gestione Commercianti – Iscrizione – Requisiti – Versamento della contribuzione – Accertamento ispettivo

 – Ordinanza 23 febbraio 2017, n. 4767

Contratti a tempo determinato – Accertamento natura subordinata e a tempo indeterminato – lncompetenza territoriale

 

 – Sentenza 23 febbraio 2017, n. 4661

Lavoro – Provvedimento disciplinare – Fruizione di un servizio precluso durante l’orario di lavoro – Divieto contrattuale

 – Sentenza 23 febbraio 2017, n. 4662

Lavoro – Giorni di riposo non goduti – Monetizzazione all’atto della cessazione del rapporto – Uso aziendale

 – Sentenza 23 febbraio 2017, n. 4664

 – Sentenza 23 febbraio 2017, n. 4665

Sentenza 23 febbraio 2017, n. 4666

Lavoro – Esposti all’amianto ultradecennale – Inps – Trattamento pensionistico – Rivalutazione della contribuzione

PROVVEDIMENTI CIGS AZIENDE ABRUZZO

27/02/2017

PERIODO : DALL’8 AL 23 FEBBRAIO 2017

============================================================================

Denominazione azienda: M. BUSINESS IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

Con sede in: IMOLA Prov: BO

Causale di Intervento: Amministrazione straordinaria

Unita produttiva;San Giovanni Teatino(Ch)

Unita’produttiva :Colonnella(Te)

Settore: Grandi magazzini

Decreto del: 08/02/2017 N. 98382

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 15/01/2017 al 14/01/2018

Pagamento diretto INPS: Si

______________________________________________________________________________

 

Denominazione azienda: M. Business S.R.L. in amministrazione straordinaria

Con sede in: IMOLA Prov: BO

Causale di Intervento: Amministrazione straordinaria

Unita’ Produtttive :Colonnella(Te),Pineto(Te) e S.Giovanni T.(ch)

Settore: Grandi magazzini

Decreto del: 08/02/2017 N. 98383

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 07/04/2016 al 14/01/2017

Pagamento diretto INPS: Si

——————————————————————————————————————————

Denominazione azienda: M. BUSINESS SRL IN AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA

Con sede in: IMOLA Prov: BO

Causale di Intervento: Amministrazione straordinaria

nita’ produttiva di Pineto (Te),Colonnella(Te) e San Giovanni T.(Ch)

Settore: Grandi magazzini

Decreto del: 22/02/2017 N. 98433

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 15/01/2017 al 14/01/2018

Pagamento diretto INPS: Si


 

V

Denominazione azienda: IL CENTRO

Con sede in: PESCARA Prov: PE

Causale di Intervento: Contratti di solidarieta

Unità di: PESCARA Prov: PE

Settore: Edizione di quotidiani

Comunicato del: 22/02/2017 N. 98440

Comunicazione integrativa al decreto n. 97252 del 29/09/2016

 

________________________________________________________________________________________

Denominazione azienda: PILKINGTON ITALIA SPA

Con sede in: SAN SALVO Prov: CH

Causale di Intervento: Contratti di solidarieta

Unità di: SAN SALVO Prov: CH

Settore: Fabbricazione di vetro piano

Decreto del: 22/02/2017 N. 98442

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 01/09/2016 al 31/08/2017

Pagamento diretto INPS: No

—————————————————————————————————————————-

 

Denominazione azienda: SJB

Con sede in: ATRI Prov: TE

Causale di Intervento: Contratti di solidarieta

Unità di: ATRI Prov: TE

Settore: Fabbricazione di porte e finestre in legno (escluse porte blindate)

Decreto del: 22/02/2017 N. 98448

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 24/10/2016 al 23/10/2017

Pagamento diretto INPS: Si

__________________________________________________________________________________

Denominazione azienda: VALENTI NASTRI

Con sede in: AVEZZANO Prov: AQ

Causale di Intervento: Contratti di solidarieta

Unità di: AVEZZANO Prov: AQ

Settore: Fabbricazione di nastri, etichette e passamanerie di fibre tessili

Decreto del: 08/02/2017 N. 98385

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 10/01/2017 al 09/01/2018

Pagamento diretto INPS: Si


 

Denominazione azienda: CATERPILLAR FLUID SYSTEMS

Con sede in: CERNUSCO SUL NAVIGLIO Prov: MI

Causale di Intervento: Contratti di solidarieta

Unità di: ATESSA Prov: CH

Settore: Fabbricazione di altri prodotti in gomma nca

Decreto del: 23/02/2017 N. 98527

Concessione del trattamento di C.I.G.S. dal: 01/01/2017 al 31/12/2017

Pagamento diretto INPS: No

I.N.L.:CONVENZIONE CON INPS ATTIVITA’ VIGILANZA IN MATERIA PREVIDENZIALE

26/02/2017

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha stipulato, in data 21 febbraio 2017, un protocollo d’intesa con l’Inps allo scopo di salguardare la continuità dell’azione di vigilanza ispettiva in materia di legislazione previdenziale.

In particolare, l’accordo disciplina la collaborazione isituzionale tra l’INL e l’INPS finalizzato ad una efficace svolgimento dell’attività di vigilanza ispettiva in materia di contribuzione obbligatoria.

INPS:ANCHE NEL 2017 SETTANO CONGEDI OBBLIGATORI LAVORATORI PADRI

26/02/2017

L’INPS, con messaggio n. 828 del 24 febbraio 2017, informa che i congedi obbligatori per i padri lavoratori dipendenti sono stati prorogati anche per le nascite e le adozioni/affidamenti avvenute nell’anno solare 2017.

Il congedo obbligatorio è pari a 2 giorni da fruire, anche in via non continuativa, entro i 5 mesi di vita o dall’ingresso in famiglia o in Italia (in caso di adozione/affidamento nazionale o internazionale) del minore.

Al citato congedo si applica la disciplina di cui al decreto del  Ministro del lavoro e delle politiche sociali 22 dicembre 2012 (pubblicato  nella Gazzetta Ufficiale n. 37 del 13 febbraio 2013).

Per quanto riguarda le modalità di presentazione della domanda si richiama quanto già precisato nella circolare 40 del 14 marzo 2013; sono tenuti a presentare domanda all’Istituto solamente i lavoratori per i quali il pagamento delle indennità è erogato direttamente dall’INPS, mentre tutti i lavoratori, per i quali le indennità sono anticipate dal datore di lavoro, devono  comunicare in forma scritta al proprio datore di lavoro la fruizione del congedo di cui trattasi, senza necessità di presentare domanda all’Istituto.

In questi casi, infatti, i datori di lavoro comunicano all’INPS le giornate di congedo fruite, attraverso il flusso Uniemens, secondo le disposizioni fornite con messaggio Hermes n.6499 del 18 aprile 2013.

Il congedo facoltativo per i padri non è prorogato per l’anno 2017 e pertanto non potrà essere fruito né indennizzato da parte dell’Istituto.

A tal proposito si precisa quindi che non potranno essere presentate domande all’Istituto e, per tutto l’anno solare 2017, non dovranno essere esposte in Uniemens né giornate di assenza con causale MA9 né importi da porre a conguaglio con causale L061.

 

Fonte: Inps

 

INPS:TERMINI PER DOMANDE RICONOSCIMENTO SVOLGIMENTO LAVORI FATICOSI E PESANTI FINI PENSIONAMENTO

26/02/2017

inps3L’Inps, con il messaggio n. 794 del 23 febbraio 2017, comunica la presentazione delle domande di riconoscimento dello svolgimento di lavori particolarmente faticosi e pesanti entro il 1° marzo ed il 1° maggio 2017 per i lavoratori che maturano i requisiti agevolati per l’accesso al trattamento pensionistico rispettivamente entro il 31 dicembre 2017 e dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

con effetto dal 1° gennaio 2017, l’articolo 1, comma 206, lettera d), della legge n. 232 del 2016 ha modificato l’articolo 2, comma 1, del decreto legislativo n. 67 del 2011 prevedendo che, ai fini dell’accesso al beneficio in parola, il lavoratore deve trasmettere la relativa domanda e la necessaria documentazione entro il:

  • 1° marzo 2017, qualora perfezioni i prescritti requisiti entro il 31 dicembre 2017;
  • 1° maggio 2017, qualora perfezioni i prescritti requisiti dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

Al riguardo si rammenta che, come previsto dal comma 4 del citato articolo 2, la presentazione della domanda di riconoscimento del beneficio oltre i termini di cui sopra comporta, in caso di accertamento positivo dei requisiti, il differimento della decorrenza del trattamento pensionistico anticipato pari a:

  1. un mese, per un ritardo della presentazione inferiore o pari ad un mese;
  2. due mesi, per un ritardo della presentazione superiore ad un mese ed inferiore a tre mesi;
  3. tre mesi per un ritardo della presentazione pari o superiore a tre mesi.

La domanda di certificazione per il riconoscimento del beneficio e la relativa documentazione, devono essere presentate alla competente struttura territoriale dell’Istituto utilizzando la procedura telematica a disposizione dei cittadini o degli enti di patronato, fermo restando la possibilità di utilizzare il modulo AP45 reperibile sul sito internet http://www.inps.it nella sezione moduli.

 

Fonte: Inps

MLPS: PUBBLICATO DECRETO REQUISITI ACCESSO PROVVIDENZE PERSONE CON DISABILITA’ GRAVE SENZA SOSTEGNO FAMILIARE INVALIDE

26/02/2017

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 45 del 23 febbraio 2017 , il Decreto 23 novembre 2016 con i requisiti per l’accesso alle misure di assistenza, cura e protezione a carico del Fondo per l’assistenza alle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare, nonchè ripartizione alle Regioni delle risorse per l’anno 2016.

 

Fonte: Gazzetta Ufficiale

PARLAMENTO APPROVA DEFINITIVAMENTE LEGGE MILLEPROROGHE 2017

26/02/2017

La Camera dei deputati, nella giornata del 23 febbraio 2017, ha approvato in via definitiva il disegno di legge  C. 4304 (già approvato dal Senato: S. 2630) di conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 30 dicembre 2016, n. 244, recante proroga e definizione di termini (c.d. Milleroroghe).

CASSAZIONE:PILLOLE GIURISPRUDENZA LAVORO

26/02/2017
 – Sentenza 22 febbraio 2017, n. 4617

Licenziamento per giusta causa – Sottrazione di prodotti aziendali – Elementi probatori

 – Sentenza 22 febbraio 2017, n. 4619

Licenziamento – Per giusta causa – Assenza dal lavoro – Omessa comunicazione – Irreperibilità alla visita medica di controllo

 – Sentenza 22 febbraio 2017, n. 4627

Licenziamento disciplinare – Reintegra nel posto di lavoro – Differenze retributive – Omesso esame licenziamento collettivo successivamente intervenuto

 – Sentenza 22 febbraio 2017, n. 4629

Rapporto di lavoro non regolarizzato – Cameriera – Lesioni sul luogo di lavoro – Risarcimento del danno biologico e morale

 – Sentenza 22 febbraio 2017, n. 4632

Lavoro – Pubblico impiego – Contratto a termine – Illegittima reiterazione – Conversione in contratto a tempo indeterminato – Esclusione

I.N.L. :ULTERIORI INDICAZIONI OPERATIVE PER ATTIVITA’ VIGILANZA

23/02/2017

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato la lettera circolare prot. 2/2017 del 22 febbraio 2017, con la quale, facendo seguito alla  circolare n. 2 del 25 gennaio 2017, fornisce ulteriori indicazioni operative – ai propri ispettori – circa i profili logistici, di coordinamento e di programmazione dell’attività di vigilanza.

In particolare, la nota dell’Agenzia attiene alla notificazione degli atti relativi ad accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo, d’intesa con INPS e INAIL.

Innanzitutto, l’Agenzia specifica che l’assenza del logo INL sulle buste non appare ostativa alla corretta notificazione degli atti.

Quanto alla indicazione della sede dove far pervenire le cartoline di ritorno, andranno indicate le competenti sedi di INPS e INAIL atteso che, come già indicato con circolare n. 2 del 25 gennaio 2017, “i fascicoli delle pratiche resteranno presso le sedi degli Istituti che trasmetteranno copia del relativo verbale alla competente sede dell’Ispettorato”.

MODULISTICA

L’INL, l’INPS e l’INAIL stanno elaborando tutta la modulistica necessaria allo svolgimento delle attività da parte di tutto il personale ispettivo. Trattasi non soltanto del verbale unico di accertamento, ma del verbale di primo accesso, del verbale di sospensione dell’attività imprenditoriale, dei verbali di acquisizione di dichiarazioni ecc.

In relazione agli accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo, ferme restando le iniziative oggetto della richiamata convenzione, al fine di evidenziare l’efficacia degli stessi sotto il profilo della interruzione della prescrizione dei crediti, si ritiene opportuno riportare sui relativi verbali la seguente dicitura “Il presente verbale – in forza di quanto previsto dall’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 149/2015, che assegna all’INL le prerogative già esercitate dagli Istituti previdenziali – interrompe la prescrizione dei crediti contributivi e dei premi assicurativi accertati”.

Per quanto concerne la sottoscrizione del verbale da parte degli ispettori INPS/INAIL, nello stesso potrà essere inoltre indicata l’appartenenza del relativo personale (“f.to funzionari ispettivi INPS/INAIL”).

Va infine ricordato che nulla è cambiato in ordine al contenzioso amministrativo relativo agli accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo e pertanto nei verbali andranno riportate le consuete avvertenze.

ATTIVITÀ DI VIGILANZA PREVIDENZIALE E ASSICURATIVA DA PARTE DEL PERSONALE EX MINISTERO DEL LAVORO

Con la citata circ. n. 2/2017 è stato previsto che un contingente di personale di provenienza ministeriale sarà adibito, a rotazione, allo svolgimento di una attività di vigilanza previdenziale e assicurativa.

Al riguardo si ritiene opportuno precisare che lo svolgimento di tale attività dovrà avere luogo contestualmente alle iniziative di formazione che gli Istituti stanno avviando, affinché possano essere alternati periodi formativi in aula e giornate di “affiancamento”. Analoghe iniziative formative saranno programmate per il personale ispettivo INPS e INAIL.

PERSONALE DI VIGILANZA SITUATO NELLA REGIONE SICILIA E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

L’attività dell’Ispettorato nazionale del lavoro nella Regione Sicilia e nelle province autonome di Trento e Bolzano è evidentemente limitata alla vigilanza di carattere previdenziale e assicurativo.

Da ciò discende che, in tali realtà, le indicazioni contenute nella circ. n. 2/2017 non possano trovare diretta applicazione. Ne consegue che detto personale, appartenente ai ruoli INPS e INAIL, continuerà a svolgere la consueta attività, fermi restando gli obblighi di osservare le indicazioni dell’INL utilizzando la relativa modulistica.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha emanato la lettera circolare prot. 2/2017 del 22 febbraio 2017, con la quale, facendo seguito alla  circolare n. 2 del 25 gennaio 2017, fornisce ulteriori indicazioni operative – ai propri ispettori – circa i profili logistici, di coordinamento e di programmazione dell’attività di vigilanza.

In particolare, la nota dell’Agenzia attiene alla notificazione degli atti relativi ad accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo, d’intesa con INPS e INAIL.

Innanzitutto, l’Agenzia specifica che l’assenza del logo INL sulle buste non appare ostativa alla corretta notificazione degli atti.

Quanto alla indicazione della sede dove far pervenire le cartoline di ritorno, andranno indicate le competenti sedi di INPS e INAIL atteso che, come già indicato con circolare n. 2 del 25 gennaio 2017, “i fascicoli delle pratiche resteranno presso le sedi degli Istituti che trasmetteranno copia del relativo verbale alla competente sede dell’Ispettorato”.

MODULISTICA

L’INL, l’INPS e l’INAIL stanno elaborando tutta la modulistica necessaria allo svolgimento delle attività da parte di tutto il personale ispettivo. Trattasi non soltanto del verbale unico di accertamento, ma del verbale di primo accesso, del verbale di sospensione dell’attività imprenditoriale, dei verbali di acquisizione di dichiarazioni ecc.

In relazione agli accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo, ferme restando le iniziative oggetto della richiamata convenzione, al fine di evidenziare l’efficacia degli stessi sotto il profilo della interruzione della prescrizione dei crediti, si ritiene opportuno riportare sui relativi verbali la seguente dicitura “Il presente verbale – in forza di quanto previsto dall’art. 1, comma 2, del D.Lgs. n. 149/2015, che assegna all’INL le prerogative già esercitate dagli Istituti previdenziali – interrompe la prescrizione dei crediti contributivi e dei premi assicurativi accertati”.

Per quanto concerne la sottoscrizione del verbale da parte degli ispettori INPS/INAIL, nello stesso potrà essere inoltre indicata l’appartenenza del relativo personale (“f.to funzionari ispettivi INPS/INAIL”).

Va infine ricordato che nulla è cambiato in ordine al contenzioso amministrativo relativo agli accertamenti di carattere previdenziale e assicurativo e pertanto nei verbali andranno riportate le consuete avvertenze.

ATTIVITÀ DI VIGILANZA PREVIDENZIALE E ASSICURATIVA DA PARTE DEL PERSONALE EX MINISTERO DEL LAVORO

Con la citata circ. n. 2/2017 è stato previsto che un contingente di personale di provenienza ministeriale sarà adibito, a rotazione, allo svolgimento di una attività di vigilanza previdenziale e assicurativa.

Al riguardo si ritiene opportuno precisare che lo svolgimento di tale attività dovrà avere luogo contestualmente alle iniziative di formazione che gli Istituti stanno avviando, affinché possano essere alternati periodi formativi in aula e giornate di “affiancamento”. Analoghe iniziative formative saranno programmate per il personale ispettivo INPS e INAIL.

PERSONALE DI VIGILANZA SITUATO NELLA REGIONE SICILIA E PROVINCE AUTONOME DI TRENTO E BOLZANO

L’attività dell’Ispettorato nazionale del lavoro nella Regione Sicilia e nelle province autonome di Trento e Bolzano è evidentemente limitata alla vigilanza di carattere previdenziale e assicurativo.

Da ciò discende che, in tali realtà, le indicazioni contenute nella circ. n. 2/2017 non possano trovare diretta applicazione. Ne consegue che detto personale, appartenente ai ruoli INPS e INAIL, continuerà a svolgere la consueta attività, fermi restando gli obblighi di osservare le indicazioni dell’INL utilizzando la relativa modulistica.

 

INPS:OSSERVATORIO NAZIONALE PRECARIATO DATI ANNO 2016

23/02/2017

L’Inps ha pubblicato, in data 23 febbraio 2016, i dati sui nuovi rapporti di lavoro del settore privato relativi all’anno 2016.

Alla fine del 2016, nel settore privato, i rapporti di lavoro attivi risultano aumentati di 340.000 unità rispetto alla fine del 2015, come saldo tra le assunzioni e le cessazioni intervenute nel periodo.

L’incremento dei rapporti di lavoro nel 2016 si aggiunge a quello, ancora più consistente, osservato nel 2015. Il risultato complessivo del biennio 2015-2016 è pari a +968.000, diversamente dal biennio precedente 2013-2014 quando si erano registrati sempre saldi negativi.

Il risultato del 2016 è imputabile prevalentemente al trend di crescita netta registrato dai contratti a tempo determinato, il cui saldo annualizzato ha significativamente recuperato la contrazione registrata nel 2015, indotta dall’elevato numero di trasformazioni in contratti a tempo indeterminato.

Il saldo dei contratti a tempo indeterminato risulta comunque positivo. Al risultato di fine anno ha concorso significativamente l’elevato livello di trasformazioni di rapporti a termine indotto, a dicembre dalla fine dell’esonero contributivo biennale e delle incentivazioni per i lavoratori in lista di mobilità.

Anche i rapporti di lavoro di apprendistato nel 2016 hanno conosciuto un incremento.

 

il Report gennaio-novembre 2016 icona_pdf2