RAPPORTO TRA PENSIONE E CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI

E’ noto che  l’attuale normativa consente dopo il pensionamento di continuare a lavorare , senza limitazioni, sia con contratti di lavoro dipendente che in forma di lavoro autonomo.

La possibilità di cumulare pienamente pensioni e redditi da lavoro è valida sia per chi percepisce una pensione di vecchiaia   , sia di anzianità. In quest’ultimo caso, non c’è distinzione se il relativo calcolo avviene col metodo retributivo o con quello contributivo.

La materia è regolata principalmente da due leggi. La Legge n. 388 del 2000 (art. 72) ha reso possibile il cumulo, dal 1° gennaio 2001, per le pensioni di vecchiaia e le pensioni liquidate con anzianità contributiva di almeno 40 anni. La Legge n. 133 del 2008 (art. 19) ha invece eliminato qualsiasi vincolo di cumulo anche a tutte le pensioni di anzianità.

Premesso quanto sopra  ,potendo accadere  che l’azienda del   dipendente pensionato   abbia necessità di fare ricorso  all’ integrazione salariale  (ordinaria ,straordinaria-compresa quella per i contratti di  solidarietà disciplinati dalla legge n.863/84 – ed in  deroga   ) viene da chiedersi se sussiste o meno  compatibilità tra tale trattamento previdenziale e la pensione di cui è beneficiario il dipendente coinvolto nel programma  d’intervento della cassa guadagni. 

 La risposta in merito   è  contenuta nell’ art.7 del decreto legge n.791 del 22,12.81,convertito in legge n.54 del 26.2.82, che  recita quanto segue:
“Il trattamento di integrazione salariale a carico della cassa integrazione guadagni é equiparato alla retribuzione percepita in costanza di rapporto di lavoro alle dipendenze di terzi ai fini dell’applicazione del divieto di cumulo con la pensione previsto dalle norme vigenti.”
Ciò significa che il  trattamento di integrazione salariale è equiparato alla retribuzione percepita per l’attività prestata alle dipendenze di terzi, anche ai fini della disciplina del cumulo con la pensione.

 Pertanto al  lavoratore pensionato che sia posto in Cig si applica  lo stesso regime di cumulo di pensione – retribuzione in atto prima del collocamento in integrazione salariale    .

 Conseguentemente le integrazioni salariali sono soggette alla medesima normativa che regola il cumulo pensione e redditi da lavoro, illustrata con la  circolre Inps n.108 del9.12.2008,a cui si rinvia ,sottolineando che quanto sopra vale tanto per la cigo,quanto per la cigs (compresa quella per i contratti di solidarieta’ ,nonche’ per la cig in deroga.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: