RIMBORSO SPESE USO AUTO PER LAVORO

Circa l’argomento del titolo ,necessita   distinguere  a seconda che trattasi di  utilizzo di auto propria ovvero dell’azienda

La prima ipotesi  è  disciplinata dall’art.51, comma 5 ,del DPR 917/86   ,in cui  il rimborso chilometrico fiscalmente è trattato in maniera diversa a seconda che la trasferta avvenga all’interno o al di fuori del territorio comunale dove ha sede l’impresa.

Se trattasi di   di trasferta all’interno del territorio comunale, i rimborsi erogati sono imponibili in capo al dipendente mentre, nel caso di trasferta fuori dal territorio comunale, questi sono esclusi da tassazione. Come chiarito dalle Risoluzioni n. 54/E del 1999, n. 191/E del 2000, n. 232/E del 2002 e n. 53/E del 2009 nonché dalla Circolare n. 326/E del 1997, l’ammontare dell’indennità è calcolata in considerazione della percorrenza effettiva, del tipo di automezzo usato e dal costo chilometrico che si evince dalla Tabella ACI.

Nell’ipotesi diu utilizzo di auto aziendaleed in particolare se viene consegnato al dipendente un veicolo da utilizzare sia per il lavoro che per il tempo libero, così come previsto dall’art. 51, comma 4, lett. a), il c.d. “fringe benefit” sarà pari al 30% dell’importo che corrisponde ad una percorrenza convenzionale pari 15.000 Km, calcolabile sulla base del costo chilometrico stabilito dalle Tabelle ACI in vigore nell’anno di riferimento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: