Archive for luglio 2017

INL :ISTRUZIONI PER INSTALLAZIONE SISTEMI VIDEO SORVEGLIANZA IN CALL CENTER

27/07/2017

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) ha emanato, in data 26 luglio 2017, la circolare n. 4/2017, con la quale fornisce indicazioni operative in ordine alla valutazione dei presupposti del provvedimento autorizzativo di cui all’art. 4 della Legge n. 300/1970, nelle ipotesi di installazione e utilizzo di diversi applicativi software da parte delle imprese che svolgono attività di call center.

MEF:PROROGA AL 20 AGOSTO VERSAMENTO IRPEF LAVORATORI AUTONOMI

27/07/2017

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha pubblicato sul proprio sito internet, alle ore 18.00 del 26 luglio 2017, il comunicato stampa n. 131/2017, con il quale proroga al 20 agosto anche i versamenti di imposta dei lavoratori autonomi.

Dal 21 luglio 2017 al 20 agosto 2017 anche i lavoratori autonomi potranno effettuare i versamenti delle imposte con una lieve maggiorazione, a titolo di interesse, pari allo 0,40%.

Il nuovo termine verrà formalizzato con un Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) su proposta del Ministro dell’Economia e delle Finanze che sarà firmato nei prossimi giorni. Il DPCM uniformerà il trattamento tra titolari di reddito di impresa e titolari di reddito di lavoro autonomo.

In dettaglio, i versamenti interessati dalla nuova scadenza sono quelli derivanti dalla dichiarazione dei redditi, dalla dichiarazione Irap e dalla dichiarazione in materia di imposta sul valore aggiunto di imprenditori e lavoratori autonomi.

Con un altro DPCM, in dirittura d’arrivo, viene prorogato, al 31 ottobre 2017 il termine per la presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770) e delle dichiarazioni in materia di imposte sui redditi e di Irap.

 

MLPS:RIVALUTAZIONI PRESTAZIONI ECONOMICHE PER DANNO BIOLOGICO

27/07/2017

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha pubblicato, sul proprio sito internet, Decreto Ministeriale del 4 luglio 2017, concernente la rivalutazione delle prestazioni economiche per danno biologico con decorrenza 1 luglio 2017, adottato sulla base della determinazione INAIL n. 246 del 22 maggio 2017 .

 

Fonte: Ministero del Lavoro

CASSAZIONE:PILLOLE GIURISPRUDENZA LAVORO

27/07/2017
 – Ordinanza 20 luglio 2017, n. 17914

 

Lavoro – Farmacia – Coadiutore familiare – Iscrizione alla gestione commercianti Inps

  – Ordinanza 25 luglio 2017, n. 18290

 

Ratei di prestazione – Liquidazione in ritardo – Legalizzazione della firma – Apostille

  – Ordinanza 25 luglio 2017, n. 18313

 

Contratti a termine – Illegittimità – Differenze retributive – Riconoscimento – Anzianità di servizio maturata

– Sentenza 26 luglio 2017, n. 18503

 

Indennità di mobilità – Indennità di mancato preavviso – Incompatibilità delle prestazioni concomitanti – Restituzione – Non sussiste – Mancato prova del pagamento

  – Sentenza 26 luglio 2017, n. 18510

 

Rapporto di lavoro – TFR – Data di inizio dell’assunzione della lavoratrice – Prova

  – Sentenza 26 luglio 2017, n. 18511

 

Inps – Accertamento della correttezza del versamento contributivo – Verbale ispettivo – Prescrizione dei contributi

   – Sentenza 26 luglio 2017, n. 18512

 

Licenziamento – Avvocato – Incentivo all’esodo – Scarso contenuto delle mansioni assegnategli

  – Sentenza 26 luglio 2017, n. 18513

 

Rapporto di lavoro – Mancata progressione economica – Mancato svolgimento delle selezioni contrattualmente previste – Risarcimento danni

INPS: CHIARIMENTI CRITERI PRECEDENZA PRESTAZIONI FONDO SOLIDARIETA’ CREDITO COOPERATIVO

26/07/2017

L’INPS ha emanato il messaggio n. 3097 del 25 luglio 2017, con il quale, fornisce alcuni chiarimenti circa i criteri di precedenza per le prestazioni di assegno ordinario da parte del Fondo di solidarietà per il sostegno dell’occupabilità, dell’occupazione e del reddito del personale del credito cooperativo.

Allegato alla circolare

CASSAZIONE:PILLOLE GIURISPRUDENZA LAVORO

26/07/2017

   – Sentenza 10 luglio 2017, n. 17014

Lavori socialmente utili – Corresponsione del trattamento retributivo e contributivo previsto per il personale dipendente di pari livello – Riconoscimento

 
  – Sentenza 24 luglio 2017, n. 18184

 

Hostess di cassa – Licenziamento disciplinare – Fidelity card – Accredito indebito spesa clienti su propria carta punti – Regolamento aziendale – Divieto

 – Sentenza 25 luglio 2017, n. 18293  

 

Lavoro – Dipendente postale – Demansionamento – Ridotta capacità lavorativa – Accertamento

  – Sentenza 25 luglio 2017, n. 18297

 

Licenziamento – Mansioni di cassiere – Allontanamento temporaneo dal servizio – Contestazioni di addebito

  – Sentenza 25 luglio 2017, n. 18298

 

Licenziamenti – Reintegrazione nel posto di lavoro – Superiore inquadramento – Differenze retributive

  – Sentenza 25 luglio 2017, n. 18301

 

Lavoro – Indennità di fine rapporto – Indennità di anzianità – Modalità di calcolo

NASPI IN CASO DI CORSO FORMAZIONE O TIROCINIO

26/07/2017

Il lavoratore   che ha subito un licenziamento collettivo per crisi aziendale e  percepisce la Naspi puo’ frequentare  un  corso di formazione retribuito (da uno a cinque mesi), propedeutico all’inserimento lavorativo  senza subire   la sospensione o la decadenza del sussidio?

 Non dovrebbe esserci incompatibilità, perché il reddito che percepisce non deriva da un’attività lavorativa. La NASpI viene sospesa o interrotta nel caso di nuovo lavoro dipendente: se il contratto dura fino a sei mesi l’indennità viene sospesa e può riprendere dopo la fine del sussidio; se il contratto è più lungo si interrompe definitivamente.

La NASpI viene invece ridotta se l’assistito intraprende un’attività di lavoro autonomo o subordinato o un contratto di lavoro intermittente con reddito inferiore al tetto per conservare lo status per cui si permane in condizioni di disoccupazione, in caso di lavoro occasionale fra 3mila e 7mila euro (sotto i 3mila euro, si può sommare totalmente l’attività con la NAS

Nel  caso d formazione) c’è dunque compatibilità

Inoltre  ,nel caso  di tirocinio,  si può mantenere la NASpI ,   in tal caso, però, l’impresa non è tenuta a versare l’indennità di tirocinio.

Nel momento in cui  viene versata , il lavoratore può comunque percepire interamente la NASpI.

MLPS:DETERMINAZIONE IMPORTO INDENNITA’ SPETTANTE SERVIZIO SOCCORSO ALPINO

26/07/2017

Con decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali del 20 giugno 2017 e’ stata determinata l’indennita’ spettante ai lavoratori autonomi volontari del Corpo nazionale del soccorso alpino e speleologico.
Il testo integrale del suddetto decreto e’ consultabile sul sito istituzionale del Ministro del lavoro e delle politiche sociali all’indirizzo: http://www.lavoro.gov.it

ECRETA
Art. 1
1. Per le finalitàdel presente decreto si tiene conto della retribuzione media mensile spettante ai
lavoratori dipendenti del settore industria, determinata per il 2017 in euro
2.138,86.
2.Ai fini della liquidazionedelle indennità compensative
del mancato reddito relativo ai giorni in
cui i lavoratori autonomi si sono astenuti dal lavoro per lo svolgimento delle attività di soccorso o di
esercitazione, la retribuzione giornaliera viene calcolata dividendo la retribuzione mensile di cui al comma 1 per ventidue giornate nel caso in cui la specifica attività di lavoro autonomo venga svolta dal soggetto interessato nell’arco di cinque
giorni per settimana, ovvero per ventisei giornate nel
caso in cui la specifica attivitàdi lavoro autonomo venga svolta dal soggetto interessato nell’arco di
seigiorni per settimana.
Il presente decreto è pubblicato sul sito internet istituzionale del Ministero del lavoro e delle
politiche sociali all’indirizzo:www.lavoro.gov.it
.

FEDERMECCANICA :STESURA RINNOVO CCNL METALMECCANICI

25/07/2017

Federmeccanica, con una nota del 20 luglio 2017, informa che nella giornata del 19 luglio è stato conclusa, con le Organizzazioni sindacali Fim, Fiom e Uilm, la stesura del C.c.n.l. 26 novembre 2016.

In tale fase sono state meglio precisate alcune delle regolamentazioni già precedentemente sottoscritte e sono stati adempiuti i rinvii contenuti nel testo dell’Accordo di rinnovo 26 novembre.

In particolare, per meglio esplicitare gli affidamenti tra le parti è stato precisato che:

> relativamente all’assistenza sanitaria integrativa (art. 16, Sezione quarta, Titolo IV) ai fini del confronto con altre polizze sanitarie, come previsto ai commi 7 ed 8 del medesimo articolo, il parametro di riferimento è “l’importo di 156 euro annui, includendo la copertura per i familiari fiscalmente a carico ivi compresi i conviventi di fatto ai sensi della legge n. 76 del 20 maggio 2016 con analoghe condizioni reddituali”;

> in materia di welfare (art. 17, Sezione quarta, Titolo IV), gli importi concordati (100 euro per il 2017, 150 euro per il 2018 e 200 euro per il 2019) sono valori “onnicomprensivi ed espressamente esclusi dalla base di calcolo del trattamento di fine rapporto”.

In considerazione che alcune normative entreranno in vigore il prossimo 1° settembre le parti hanno ritenuto opportuno allegare alla presente i testi siglati in materia di:

– regolamentazione di settore delle elezioni della Rappresentanza sindacale unitaria e dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza che costituiranno gli Allegati n. 4 e n. 5 del testo definitivo del Contratto nazionale di lavoro (che si applicano alle procedure elettorali indette a partire dal prossimo mese di settembre);

– disciplina dell’apprendistato per la qualifica e il diploma professionale, il diploma di istruzione secondaria superiore e il certificato di specializzazione tecnica superiore;

– disciplina dell’apprendistato di alta formazione e di ricerca.

Le parti hanno, inoltre, concordato che la distribuzione del testo contrattuale ai lavoratori a tempo indeterminato dovrà essere effettuata a partire dal prossimo mese di ottobre.

Fonte: Federmeccanica

GARANTE PRIVACY:INDICAZIONI IN MATERIA LAVORO GARANTI EUROPEI

25/07/2017

Il Garante per la protezione dei dati personali ha pubblicato la Newsletter n. 430 del 24 luglio 2017, con la quale, tra le altre cose, ha fornito le indicazioni dei Garanti privacy sulle modalità di protezione dell’uso privato dei social network e delle comunicazioni dei lavoratori, oltre che degli spazi riservati sul cloud.

Leggi anche www.garanteprivacy.it/regolamentoue).

 

Fonte: Garante per la protezione dei dati personali