CORTE GIUSTIZIA EUROPEA:ASSEGNI FAMILIARI LAVORATORI STRANIERI

La Corte Europea di Giustizia, con la sentenza del 21 giugno 2017 (causa C-449/2016) ha affermato che, sulla base del principio di parità di trattamento sancito dalla Direttiva 2011/98, recepita in Italia attraverso il decreto legislativo n. 40/2014,  gli assegni familiari vanno riconosciuti ai cittadini extra comunitari titolari di un permesso unico di soggiorno di durata superiore a sei mesi.

Nel caso di specie a richiedere gli assegni era stata una cittadina straniera madre di tre bambini minori.

L’INPS aveva respinto l’istanza sostenendo che il beneficio spettava soltanto ai titolari di un permesso di soggiorno di lungo periodo.

Gli assegni rientrano all’interno delle prestazioni di sicurezza sociale. Gli Stati membri possono circoscrivere l’ambito di applicazione della Direttiva introducendo specifiche deroghe, cosa che lo Stato Italiano non ha fatto.

Fonte: Corte di Giustizia Europea

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: