LEGGE STABILITA’ 2017:SGRAVI CONTRIBUTIVI ASSUNZIONI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Gli sgravi contributivi di cui al titolo sono previsti e finanziati  dall’art.42 della legge di bilancio 2017 ,il cui testo , gia’ approvato dalla Camera risulta riportato  a margine ,prevedendo  quanto segue .

 E’ riconoosciuto  l’esonero contributivo totale per i datori di lavoro  per le  assunzioni di studenti che abbiano svolto attività di alternanza scuola o a conclusione di un periodo di apprendistato di primo e terzo livello presso il datore di lavoro. Significative però le differenze rispetto al passato:

– Il massimale annuo previsto è di 3.250 euro rispetto ai precedenti 8.060 euro.

– Le assunzioni agevolate;sono quelle effettuate nel biennio 2017/2018 e il diritto all’agevolazione non è automatico, ma subordinato alla presentazione apposita domanda all’INPS.

 L’incentivo  prevede l’esonero totale triennale dei contributi INPS relativamente alle assunzioni con contratto di lavoro a tempo indeterminato, anche in apprendistato, con esclusione dei contratti di lavoro domestico e quelli relativi agli operai del settore agricolo effettuate entro sei mesi dall’acquisizione del titolo di studio ovvero dalla conclusione del periodo di apprendistato con esclusione di quello professionalizzante. Tuttavia presenta importanti differenze.
Intanto il massimale annuo è di 3.250 euro mentre, relativamente alle assunzioni effettuate ai sensi del comma 118 dell’articolo 1 della legge n. 190/2014, era di 8.060 euro.
Le assunzioni agevolate sono quelle effettuate nel biennio 2017/2018 ovvero quelle decorrenti dal 1º gennaio 2017 al 31 dicembre 2018 e come anticipato riguarderanno anche i contratti di apprendistato a tempo indeterminato, anzi proprio tali tipologie di contratto sono tra quelli su cui il legislatore intende puntare per favorirne la stipulazione.
Il diritto all’agevolazione non è tuttavia automatico in quanto è necessario che i datori di lavoro presentino apposita domanda all’INPS; anche questo aspetto rappresenta un elemento distintivo rispetto alle precedenti misure di esonero previste nelle due precedenti leggi di bilancio.
E’, infatti, previsto che il beneficio è riconosciuto nel limite massimo di spesa di 7,4 milioni di euro per l’anno 2017, di 40,8 milioni di euro per l’anno 2018, di 86,9 milioni di euro per l’anno 2019, di 84,0 milioni di euro per l’anno 2020, di 50,7 milioni di euro per l’anno 2021 e di 4,3 milioni di euro per l’anno 2022. Qualora dal monitoraggio delle domande presentate ed accolte, emerga il verificarsi di scostamenti, anche in via prospettica, del numero di domande rispetto alle risorse finanziarie assegnate, l’INPS non prenderà in esame ulteriori domande dai datori di lavoro

 

 

————————————————————————————————-

ART. 42.Esonero contributivo per l’alternanza scuola-lavoro

308 Al fine di promuovere forme di

occupazione stabile, ai datori di lavoro

privati, con riferimento alle nuove assun-

zioni con contratto di lavoro a tempo in-

determinato, anche in apprendistato, con

esclusione dei contratti di lavoro domestico

e di quelli relativi agli operai del settore

agricolo, decorrenti dal 1º gennaio 2017 al

31 dicembre 2018, è riconosciuto, per un

periodo massimo di trentasei mesi, ferma

restando l’aliquota di computo delle pre-

stazioni pensionistiche, l’esonero dal versa-

mento dei complessivi contributi previden-

ziali a carico dei datori di lavoro, con

esclusione dei premi e contributi dovuti

all’INAIL, nel limite massimo di un im-

porto di esonero pari a 3.250 euro su base

annua. L’esonero di cui al presente comma

spetta, a domanda e alle condizioni di cui

al comma

309

del presente articolo, ai

datori di lavoro che assumono a tempo

indeterminato, secondo quanto stabilito al

primo periodo del presente comma, entro

sei mesi dall’acquisizione del titolo di stu-

dio, studenti che hanno svolto presso il

medesimo datore di lavoro attività di alter-

nanza scuola-lavoro pari almeno al 30 per

cento delle ore di alternanza previste ai

sensi dell’articolo 1, comma 33, della legge

13 luglio 2015, n. 107, ovvero pari almeno

al 30 per cento del monte ore previsto per

le attività di alternanza all’interno dei per-

corsi erogati ai sensi del capo III del de-

creto legislativo 17 ottobre 2005, n. 226,

ovvero pari almeno al 30 per cento del

monte ore previsto per le attività di alter-

nanza realizzata nell’ambito dei percorsi di

cui al capo II del decreto del Presidente del

Consiglio dei ministri 25 gennaio 2008,

pubblicato nella

Gazzetta Ufficiale

  1. 86

dell’11 aprile 2008, ovvero pari almeno al

30 per cento del monte ore previsto dai

rispettivi ordinamenti per le attività di al-

ternanza nei percorsi universitari. L’eso-

nero di cui al primo periodo del presente

comma si applica inoltre ai datori di lavoro

che assumono a tempo indeterminato, se-

condo quanto stabilito al medesimo primo

periodo, entro sei mesi dall’acquisizione

del titolo di studio, studenti che hanno

svolto, presso il medesimo datore di lavoro,

periodi di apprendistato per la qualifica e

il diploma professionale, il diploma di

istruzione secondaria superiore, il certifi-

cato di specializzazione tecnica superiore o

periodi di apprendistato in alta forma-

zione. L’INPS provvede, con le risorse

umane, strumentali e finanziarie disponi-

bili a legislazione vigente, anche ai fini di

cui al comma309del presente articolo, al

monitoraggio del numero di contratti in-

centivati ai sensi del presente comma e

delle conseguenti minori entrate contribu-

tive, inviando relazioni mensili al Ministero

del lavoro e delle politiche sociali e al

Ministero dell’economia e delle finanze

 

309.

Il beneficio contributivo di cui al

comma 308

è riconosciuto nel limite mas-

simo di spesa di 7,4 milioni di euro per

l’anno 2017, di 40,8 milioni di euro per

l’anno 2018, di 86,9 milioni di euro per

l’anno 2019, di 84 milioni di euro per

l’anno 2020, di 50,7 milioni di euro per

l’anno 2021 e di 4,3 milioni di euro per

l’anno 2022. Qualora dal monitoraggio

delle domande presentate e accolte emerga

il verificarsi di scostamenti, anche in via

prospettica, del numero di domande ri-

spetto alle risorse finanziarie determinate

ai sensi del primo periodo del presente

comma, l’INPS non prende in esame ulte-

riori domande per l’accesso al beneficio di

cui al comma 308

.

310.Entro il 31 dicembre 2018 il Go-verno verifica i risultati

del beneficio di cuiai commi308 e 309, al fine di una sua

eventuale prosecuzione.

  1. Il secondo periodo del comma 39

dell’articolo 1 della legge 13 luglio 2015,

  1. 107, è sostituito dal seguente: « Le ri-

sorse sono ripartite tra le istituzioni sco-

lastiche del sistema nazionale di istru-

zione. »

 

  1. 312. All’articolo 1 della legge 27 dicembre2006, n. 296,

dopo il comma 616-bis èinserito il seguente:

 

«616ter. Il Ministero dell’istruzione,

dell’università e della ricerca, relativa-

mente al programma operativo nazionale

“Per la Scuola – competenze e ambienti

per l’apprendimento” del periodo di pro-

grammazione 2014/2020, può condurre le

verifiche di cui all’articolo 125, paragrafo 5,

del regolamento (UE) n. 1303/2013 del

Parlamento europeo e del Consiglio, del 17

dicembre 2013, avvalendosi dei revisori dei

conti di cui al comma 616 del presente

articolo, rispettando il principio della se-

parazione delle funzioni previsto dalla nor-

mativa dell’Unione europea che disciplina

l’intervento dei Fondi strutturali ».

 

  1. Nel programma operativo nazio-

nale « Per la scuola – competenze e am-

bienti per l’apprendimento », relativo al

periodo di programmazione 2014/2020, di

cui alla decisione della Commissione euro-

pea n. 9952 del 17 dicembre 2014, per

« istituzioni scolastiche » si intendono tutte

le istituzioni scolastiche che costituiscono

il sistema nazionale di istruzione, ai sensi

dell’articolo 1, comma 1, della legge 10

marzo 2000, n. 62

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: