PRECOCI QUOTA 41 :POCHI IN PENSIONE

""
""

Con la Legge di Stabilità 2017 sono in arrivo novità sul fronte pensioni, soprattutto in termini di flessibilità di uscita (pensione anticipata) dal mondo del lavoro: circa 35.000 lavoratori all’anno rientreranno nell’APE sociale, secondo le stime anticipate dal sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, Tommaso Nannicini, mentre i precoci che potranno uscire dopo 41 anni saranno circa 25.000 all’anno.

 Si tratta dei lavoratori precoci, ovvero che hanno iniziato a lavorare almeno a 18 anni e che, secondo le anticipazioni sulla Legge di Bilancio, potranno uscire da lavoro a quota 41 (anni di contributi) a patto che almeno 12 mesi, anche non continuativi, siano stati versati prima dei 19 anni di età e rientrino in una della seguenti tre categorie di lavoratori:

  • disoccupati al termine della fruizione degli ammortizzatori sociali;
  • condizioni di salute che determinano una disabilità;
  • occupati in alcune attività particolarmente gravose che saranno individuate dal provvedimento definitivo.A queste stringenti condizioni, i precoci potranno beneficiare dell’annullamento delle attuali penalizzazioni in caso di pensione anticipata, ovvero uscita dal mondo del lavoro prima di aver compiuto i 62 anni
  • Probabilmente oltre a queste tre categorie verrà inserita anche una quarta categoria costituita dai lavoratori che assistono un parente con disabilità grave convivente.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: