CASSAZIONE:SENTENZA RIGUARDANTE LICENZIAMENTO DISCIPLINARE PER MANCATA ATTIVITA’ VIGILANZA

La Corte d’Appello di Napoli, con sentenza resa pubblica il 15/1/2015 confermava la decisione del Tribunale della stessa sede, con la quale erano state respinte le domande proposte da De V. G. nei confronti della s.r.l. La L., intese a conseguire pronuncia dichiarativa della illegittimità del licenziamento disciplinare intimatogli in data 2/8/2013, e di condanna della società alla reintegra nel posto di lavoro, con gli ulteriori effetti risarcitori sanciti dall’art. 18 l. 300/70 nella versione di testo applicabile ratione temporis.

Nel pervenire a tali conclusioni la Corte distrettuale, per quanto in questa sede rileva, osservava che l’attività istruttoria espletata in prime cure – articolata sul piano testimoniale e documentale, oltre che integrata da supporti video – aveva consentito di acclarare che il ricorrente, nella notte fra il 28 e il 29 giugno 2013 non aveva provveduto alla attività di vigilanza da svolgere ad intervalli di 90 minuti secondo le disposizioni di servizio (mediante cd. punzonatura), nell’arco temporale compreso fra le ore 00,00 e le ore 4,30; che nel corso di esso, intorno alle ore 2.10, era stato perpetrato un furto nei locali delta società N.L.S. presso il quale detto servizio di vigilanza veniva espletato; che era stato manomesso il sistema di controllo della postazione cui era addetto il ricorrente, e di conseguenza, alterata la striscia attestante le intervenute ispezioni. Escludeva, quindi, la Corte di merito, ogni sproporzione fra sanzione irrogata e mancanze contestate, sul rilievo che l’accertato inadempimento fosse di gravità tale da minare in radice il vincolo fiduciario sotteso al rapporto di lavoro, attenendo all’essenza della obbligazione lavorativa posta a carico del dipendente.

Per la cassazione di tale decisione ricorre il lavoratore  con due motivi., in ordine a cui si è pronunciata la Corte Suprema con la sottostante sentenza di reiezione

————————————————————-

 CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 03 agosto 2016, n. 16217

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: