NOTIZIE RIGUARDANTI CONCORSONE SCUOLA

Di seguito si ritiene confacente pubblicare alcune nnotizie in breve riguardanti il concorso indetto dal Miur per l’assunzione del personale della scuola

1)Ordinanze TAR ricorsi    

Con decisioni adottate in Camera di Consiglio della terza Sezione bis in data 19.5.2016,il Tar Lazio  ha stabilito   :

a) con Ordinanza n.2757 depositata il 24.5.2016, il rigetto del ricorso di centinaia di laureati anteriori al periodo 2002/2004 ,che ha ritenuto preminente il requisito dell’abilitazione ,che ai ricorrenti invece mancava.

La pronuncia e’ avvenuto con ordinmanza perché si trata della faser cautelare e non del giudizio di merito,che verra’ succesivamentedefinito con sentenza.

b) con tre Ordinanze n.2735,n.2804 e n.2807,.sempre il 19.5.2016 ,invece ,ha accoklto le domandegli ITP-Insegnanti Tecnico Pratici-,che quindi potranno partecipare alle prove del concorso  in considerazione che  di fatto  per tale categoria non risulta attivato un percorso abilitativo ordinario

Si rimarca che per  i provvedimenti di cui  alle lettere a) e b)  ,il Tar ha fatto   preso spunto dalla nota Ordinanza del Consiglio di Stato n.1836/2016,laddove afferma che “la normativa primaria di riferimento del tutto legittimamente richieda (oltre al titolo di studio previsto per ciascuna classe di concorso) il possesso dell’abilitazione all’insegnamento quale ulteriore requisito necessario per essere ammessi ai concorsi di cui all’art. 400 del cit. D.Lgs. n. 297/1994, e perciò anche a quello di cui qui trattasi, bandito il 26 febbraio 2016 ai sensi del comma 114 della legge n. 107/2015; ma che a tutti tali concorsi, nondimeno, continui altresì ad applicarsi, interinalmente, la disciplina transitoria di cui all’art. 402 dello stesso D.Lgs. n. 297/1994, in forza della quale – per ciascuna classe di concorso – debba prescindersi dal possesso dell’abilitazione come ineludibile requisito di ammissione al concorso finché, per quella specifica classe, non sia stato attivato e compiuto almeno un percorso abilitativo “ordinario” (nei sensi, sopra chiariti, di percorso aperto a tutti i soggetti muniti del titolo di studio richiesto); con l’ulteriore corollario che, fino a tale momento, appare illegittima la clausola del bando (e il conforme provvedimento applicativo di essa) che, limitatamente al caso da ultimo esposto, non consenta la partecipazione al concorso anche a prescindere dall’abilitazione” .

2)Tasso partecipazione concorsi

E’ sceso all’81% il tasso dei partecièpanti al concorso della scuola e decisiva  è stata la prova della scuola primaria ,tenutasi  lunedì 30 maggio scorso  ,che ha registrato la presenza del 71% dei potenziali 74 mila concorrenti.

Tale risultato secondo alcuni osservatori si spiega con la circostanza della prova per  la scuola dell’infanzia ,che si e’ tenuta il giorno successivo,considerasto che i candidati spesso sono gli stesi e quindi che  hanno presentato doppie domande ,scegliendo poi di presentarsi ad una sola delle prove di selezione.

3) Candidati ammessi fuori termine

Al 30 maggio scorso siono stati 51c i candidati ammessi fuori termine ,su 123 mila concorrenti ,in quanto in possesso di un ‘ordinanza cautelare favorevole del Tar

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: