MLPS:CIRCOLARE RELATIVA MANCATA ROTAZIONE CIGS

L’art.24  del decreto legvo n.148/15, contenente la nuova disciplina  delle integraioni salasriali,in vigore dal 24 settembre 2015 ,tratta della rotazione dei lavoratori posti nei ncommi 3 e 6 ,secondo cui:

3. Costituiscono oggetto  dell'esame  congiunto  il  programma  che
l'impresa intende attuare...   e  le  modalita'  della  rotazione  tra   i
lavoratori o le ragioni tecnico-organizzative della mancata  adozione
di meccanismi di rotazione. 
 6. Con decreto del Ministro del lavoro e delle  politiche  sociali,
di concerto  con  il  Ministro  dell'economia  e  delle  finanze,  da
adottare entro 60 giorni dall'entrata in vigore del presente decreto,
e' definito l'incremento della contribuzione addizionale, applicabile
a titolo di sanzione per  il  mancato  rispetto  delle  modalita'  di
rotazione tra i lavoratori di cui al comma 3. 
In riferimento a quanto precede, si segnala che risultta  pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro il Decreto Ministeriale n. 94956 del 10 marzo 2016 con il quale è stata data attuazione all’art. 24, comma 6, del citato  decreto legislativo

Il provvedimento, che sarà operativo dal momento della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale e che  si prevedeva dover essere emanato entro il 23 novembre 2015, definisce l’incremento del contributo addizionale in caso di mancata rotazione durante il trattamento di CIGS.

Se a seguito di visita degli organi di vigilanza della Direzione territoriale del Lavoro disposta anche su segnalazione delle organizzazioni sindacali o di singoli lavoratori, venga accertato che l’imprenditore non ha attuato la rotazione concordata nell’esame congiunto o prevista nella istanza di concessione, il contributo addizionale fissato dall’art. 5 (9%, 12% o 15% sulla retribuzione globale non percepita dai lavoratori, a seconda del periodo, all’interno del quinquennio mobile, per il quale è stato richiesto l’intervento), viene aumentato dell’1%, limitatamente ai lavoratori per i quali non è stata effettuata la rotazione e con riguardo al periodo nel quale è stata accertata la violazione.

Il verbale viene trasmesso all’INPS, competente per territorio, che provvede all’ applicazione della sanzione.

 

Fonte: Ministero del La

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: