CASSAZIONE:LICENZIAMENTO PER UTILIZZO IRREGOLARE PERMESSI L. 104/92

Si richiama l’attenzione sulla sottosegnata decisione della Corte Suprema che ha confermato il provvedimento di licenziamento disposto a carico di un dipendente accusato dell’uso irregolare ,in quanto svolgente   attività diverse dall’assistenza al disabile con la   lesione del rapporto fiduciario con il datore di lavoro.

Nella sentenza ,tra l’altro, si afferma la doglianza circa la ,mancata affisione del codice disciplinare  all’albo aziendale è priva di pregio in quanto la Corte romana non ha fatto altro che coerente applicazione del principio consolidato nella giurisprudenza di legittimità secondo cui, in materia di licenziamento disciplinare, il principio di necessaria pubblicità del codice disciplinare mediante affissione in luogo accessibile a tutti non si applica nei casi in cui il licenziamento sia irrogato per sanzionare condotte del lavoratore che concretizzano violazione di norme penali o che contrastano con il cosiddetto “minimo etico” o inosservanti dei doveri fondamentali connessi al rapporto di lavoro (v. per l’applicazione del principio ad una vicenda caratterizzata dal medesimo disvalore sociale: Cass. n. 8784 del 2015; in generale: cfr. Cass. n. 22626 del 2013; Cass. n. 20270 del 2009


CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 12 maggio 2016, n. 9749 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: