SENTENZA CASSAZIONE RELATIVA STATO INOCCUPAZIONE PER PENSIONE INVALIDITA’

Per la pensione di invalidità,  è sufficiente dimostrare la mera mancanza di occupazione ,mentre la  la Cassazione chiarisce fino a quando era necessaria la “incollocazione al lavoro”.

Con la sentenza n. 9292/2016 la Corte di Cassazione ha chiarito i requisiti attuali e passati per avere diritto alla pensione di invalidità: oggi è sufficiente dimostrare la mera mancanza di occupazione da parte del disabile, ovvero lo stato di inoccupazione e non più la “incollocazione al lavoro

Il disabile viene considerato incollocato al lavoro se è privo di lavoro e si è iscritto, o ha chiesto di iscriversi, negli elenchi speciali per l’avviamento al lavoro, ovvero se ha attivato il meccanismo per l’assunzione obbligatoria. Il requisito della incollocazione al lavoro ha caratterizzato il periodo di tempo antecedente l’entrata in vigore della Legge n. 247/2007. Per la sussistenza del requisito era necessario provare di non aver lavorato ma anche di aver chiesto l’accertamento della ridotta capacità lavorativa e, a fronte di questa verifica da parte delle commissioni mediche competenti, di essersi iscritto negli appositi elenchi dell’articolo 8 della Legge n. 68/1999. La legge n. 247/2007, art. 1, comma 35, ha modificato il requisito occupazionale, richiedendo semplicemente lo stato di inoccupazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: