SENTENZA CASSAZIONE RELATIVA LICENZIAMENTO SOCIO LAVORATORE COOPERATIVA PER ASSENZA INGIUSTIFICATA

Si richiama l’attenzione sulla sottostante sentenza riguardante  la questione di cui al titolo ,con cui la Suprema Corte ha stabilito  specificato  nel titolo  che il primo motivo di ricorso incidentale deve essere accolto, mentre restano assorbiti gli altri e che ,quindi , la sentenza impugnata deve essere cassata e la causa deve essere rinviata, anche per la liquidazione delle spese del giudizio di legittimità, alla Corte d’Appello di Milano in diversa composizione, che per la decisione si uniformerà al seguente principio di diritto: “La deliberazione di esclusione del socio lavoratore di cooperativa ex artt. 2533 c.c. e 5 l. 142/2001, è soggetta all’onere della comunicazione al socio lavoratore, come un licenziamento. Essa ha un contenuto minimo necessario costituito dalla indicazione delle ragioni dell’esclusione e produce effetti al momento della comunicazione; in mancanza della quale è tam quam non esset. Non costituisce comunicazione della delibera di esclusione la restituzione della quota sociale, né la sua produzione nel corso del giudizio avverso il licenziamento”.

————————————————-

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 01 aprile 2016, n. 6373

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: