SENTENZA CORTE CASSAZIONE RIGUARDANTE LICENZIAMENTO SUPERAMENTO PERIODO COMPORTO DIPENDENTE ENTE LOCALE

Con la sentenza indicata a margine ,la Corte Suprema ha  accolto con rinvio  il ricorso  di una Comunita’ Montana  avverso il provvedimento di  annullamento del licenziamento giustificato dall’eccessivo numero di assenze dal lavoro per malattia ,a fronte della previsione della contrattazione collettiva di riferimento

La parte  ricorrente ha rilevato che la Corte territoriale aveva errato nell’interpretazione della disciplina delle assenze per malattia prevista dalla citata contrattazione, vigente all’epoca del recesso, poiché, come poteva evincersi dalla lettura delle disposizioni riportate, il c.c.n.I. non distingue ai fini dell’integrazione del limite massimo del periodo di comporto tra le assenze per malattia generica e le assenze per infortuni o malattie dipendenti da cause di servizio, le quali, pertanto, devono cumularsi. Ciò che rileva, pertanto, è che non venga superato il limite complessivo di trentasei mesi di assenze per malattia, oltre il quale è esperibile la risoluzione del rapporto.

————————————————-

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 21 marzo 2016, n. 5527

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: