SENTENZA CASSAZIONE :PATTO PROVA E PREGRESSO RAPPORTO CON MEDESIMO DIPENDENTE

Con la  sentenza n. 4635/16 la Corte di Cassazione ha ritenuto illegittimo il patto di prova stipulato in un contratto a tempo indeterminato, in quanto un uguale patto di prova era stato sottoscritto con lo stesso dipendente e per le medesime mansioni in un precedente rapporto di lavoro a termine.

I giudici della Suprema Corte hanno affermato come la causa del patto di prova deve essere individuata nella tutela dell’interesse comune alle due parti del rapporto di lavoro, e cioè il datore di lavoro deve accertare le capacità del lavoratore e quest’ultimo, a sua volta, deve valutare l’entità della prestazione richiestagli e le condizioni di svolgimento del rapporto. Da ciò scaturisce che il patto deve considerarsi invalido ove la suddetta verifica sia già intervenuta, con esito positivo, per le specifiche mansioni in virtù di prestazione resa dallo stesso lavoratore, per un congruo lasso di tempo, a favore del medesimo datore di lavoro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: