SENTENZA CASSAZIONE RELATIVA CRITERI SCELTA E ROTAZIONE PER CIGS

Si richiama l’attenzione sulla sottostante decisione della Corte Suprema riguardante gli aspetti di cui al titolo , con cui  eì stato respinto il gravame  aziendale contro la Corte di Appello ,che aveva :

–    negato   che i commi 7 ed 8 dell’art. 1 della L. n. 223 del 1991 in tema di procedura di concessione della CIGS e di consultazione sindacale fossero stati abrogati – come sostenuto dalla società – per effetto dell’entrata in vigore del DPR n. 218 del 10 giugno 2000;

–  osservato   che l’azienda, con la nota di avvio della procedura di cassa integrazione del 31 ottobre 2002, non aveva ottemperato agli oneri previsti dalla L. n. 223 del 1991, in quanto comunicazione di tenore generico ed indeterminato;

-argomentato v, infine, che tale inottemperanza non poteva essere sanata dall’accordo del 18 settembre 2003, atteso che la successiva conclusione non poteva vanificare la già consumata illegittimità della procedura.

————————————————

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 02 marzo 2016, n. 4103

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: