SENTENZA CASSAZIONE RELATIVA RECUPERO CONTRIBUZIONE PER TRASFORMAZIONE RAPPORTI SUBORDINATI COLLABORAZIONE IRREGOLARI

Si richiama l’attenzione sulla sottostante sentenza della Corte Suprema di reiezione del ricorso aziendale avverso il recupero di contribuzioni in conseguenza della trasformazione da parte dell’Inps di  collaborazioni irregolari in rapporti di lavoro subordinato , risultando affermato che la gravata pronuncia ha – con motivazione immune da vizi logici o giuridici – accertato: l’indefettibile inserimento dei dipendenti nell’organizzazione produttiva della ricorrente; l’eterodirezione e la vigilanza, da parte della società, in ordine alla loro prestazione; l’utilizzo esclusivamente di strutture, servizi e materiali messi a loro disposizione dalla società; l’essere gli istruttori contattati dalla società, che affidava loro gli allievi; il pagamento di compensi commisurati alle ore in concreto effettuate; l’assenza di rischio economico da parte dei collaboratori; la continuità e l’assiduità della loro prestazione; la predeterminazione, da parte della società, del programma di insegnamento.

In tal modo,i giudici di merito hanno fatto corretta applicazione dei noti indici sintomatici della subordinazione come elaborati da antica e costante giurisprudenza di questa Corte Suprema.

—————————————————-

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 11 febbraio 2016, n. 2735
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: