COMUNICATO MLPS RELATIVO SEZIONE DEDICATA CENTRI IMPIEGO ED ASDI

Si richiama l’attenzione sul sottostante   Comunicato del Ministero del Lavoro diretto a fornire chiarimenti, ai Centri per l’Impiego, sull’attuazione dell’ASDI, che è l’assegno di disoccupazione aggiuntivo per coloro che hanno terminato di percepire l’indennità la NASpI e sono ancora privi di occupazione.

 

IL COMUNICATO

 

Come già comunicato con la nota direttoriale del 29 dicembre 2015 prot.n. 33/6704, condizione necessaria per l’erogazione della nuova misura è l’aver sottoscritto il “Progetto personalizzato” presso i competenti Centri per l’Impiego.

Come noto, sulla materia è intervenuto il D.lgs. 150/2015 che ha previsto analogo “Patto di servizio personalizzato”, non solo ai fini della concessione dell’ASDI, ma anche per i beneficiari della NASpI, misura che, come è noto, deve necessariamente precedere l’ASDI. Pertanto, nonostante il decreto attuativo in materia di ASDI non sia ancora stato pubblicato e l’entrata in vigore sia prevista per i primi giorni di febbraio, è possibile che i potenziali beneficiari dell’ASDI abbiano già sottoscritto il patto o siano in procinto di farlo.

Al fine di agevolare la successiva erogazione della misura da parte dell’INPS, appare pertanto opportuno consentire sin da subito ai Centri per l’impiego di caricare i “Progetti personalizzati” già sottoscritti.

A tal fine è stata messa online la nuova sezione per la “Comunicazione ASDI” accessibile agli operatori dei Centri per l’Impiego nella relativa area riservata di Cliclavoro.

I Centri per l’Impiego dovranno così comunicare, da oggi e in via esclusivamente telematica, le informazioni legate al Progetto personalizzato sottoscritto dai beneficiari ed agli eventi modificativi.

La citata nota direttoriale del 29 dicembre 2015 prot.n. 33/6704 illustra le modalità operative con cui dovrà essere inviata tale comunicazione, i cui dati saranno trasmessi tramite cooperazione applicativa all’INPS che si occupa del riconoscimento e dell’erogazione del beneficio.

Si precisa che la comunicazione non costituisce richiesta del beneficio. A tal fine bisognerà attendere l’entrata in vigore del decreto e l’emananda circolare INPS che stabilirà le modalità di presentazione della domanda. Risultano pertanto prive di fondamento le notizie pubblicate a mezzo stampa secondo le quali dall’11 gennaio sia possibile richiedere la prestazione.

.

 

Fonte: Ministero del Lavoro

 

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: