SENTENZA CASSAZIONE RIGUARDANTE RECESSO ANTICIPATO CONTRATO D’OPERA PROFESSIONALE

La previsione di un termine di durata all’interno di un contratto d’opera professionale «non esclude di per sé la facoltà di recesso ad nutum previsto a favore del cliente dal primo comma dell’articolo 2237 cod. civ.». Si deve, infatti, sempre verificare, in concreto, «in base al contenuto del regolamento negoziale se le parti abbiano inteso o meno vincolarsi in modo da escludere la possibilità di scioglimento del contratto prima della scadenza pattuita». È questo il principio di diritto espresso  dalla Corte Suprema nella sotto evidenziata sentenza,

————————————————————-

 

(Corte di Cassazione, sez. II Civile, sentenza n. 469/16; depositata il 14 gennaio)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: