PROVINCIA TERAMO:NUOVO REGOLAMENTO ATTRIBUZIONE QUALIFICA

Di seguito si riporta  il nuovo regolamento  di cui al titolo.
REGOLAMENTO PER LA DISCIPLINA DEL RICONOSCIMENTO QUALIFICHE
PROFESSIONALI NEI CENTRI PER L’IMPIEGO DELLA PROVINCIA DI TERAMO
Art. 1 Oggetto
Art. 2 Casistica di riconoscimento qualifica professionale
Art. 3 Modulistica per dichiarazioni di cui al precedente art. 2
Art.4 Qualifiche e selezione pubblica ex art.16, L.56/87 e DGR Abruzzo n. 157/06
Art. 5 Aggiornamento periodico delle casistiche
ART. 1

OGGETTO

Il presente regolamento disciplina il riconoscimento delle qualifiche professionali da
parte dei Centri per l’Impiego della Provincia di Teramo per i tutti i casi previsti, in via
generale, dalle norme in materia di studio, formazione, lavoro e professioni
sostituendo, a seguito di intervenuti mutamenti normativi ed adeguamenti
giurisprudenziali, il precedente approvato con Delibera del Consiglio Provinciale n°80
del 18/10/2007.

ART. 2

CASISTICHE DI RICONOSCIMENTO QUALIFICA PROFESSIONALE

Sono riconosciute valide, dai Centri per l’Impiego della Provincia di Teramo, le
qualifiche attribuite dai soggetti pubblici e privati alle persone iscritte negli elenchi
anagrafici nei casi seguenti:

1.
Attestato di qualifica rilasciato dall’Ente di formazione professionale o dall’
Amministrazione competente (Regione o Provincia) a seguito di corso di
formazione professionale realizzato ai sensi della Legge n. 845/78 “Legge quadro
in materia di Formazione Professionale”. Tutte le altre attestazioni di qualifica
professionale attribuita a seguito di corsi non riconosciuti ai sensi della L. 845/78
non consentono di usufruire del riconoscimento della qualifica da parte dei Centri
per l’Impiego.
2.
Dichiarazione redatta dal datore di lavoro a seguito di rapporto di lavoro
subordinato.
Tale dichiarazione va rilasciata su apposito allegato 1/B:
-dal Legale rappresentante o persona delegata, in caso di datore di lavoro
privato;
-dal Dirigente o Responsabile dell’Ente Pubblico Titolare del Servizio dell’Ente
Pubblico presso il quale il lavoratore ha prestato attività per i servizi prestati
direttamente c/o la P.A.;
-congiuntamente dal datore di lavoro privato affidatario e dal Dirigente o
Responsabile dell’Ente Pubblico Titolare del Servizio dell’Ente Pubblico press
il quale il lavoratore ha prestato attività per i servizi prestati direttamente c/o
la P.A, nell’ipotesi di contratti di somministrazione di lavoro e in caso di
affidamento dei servizi all’esterno.

In tale dichiarazione devono essere espressamente indicati:
a) l’attività lavorativa e le mansioni svolte;
b) il periodo di lavoro subordinato full time effettuato dal lavoratore, non

inferiore a 90 giorni di durata complessiva (tale periodo deve essere
riproporzionato percentualmente in caso di lavoro part-time );
c)
l’attribuzione della qualifica con l’indicazione esatta secondo la
classificazione della codifica ministeriale;
d)
può essere rilasciata una sola dichiarazione da allegato 1/B per singolo
rapporto di lavoro
e)
superamento eventuale periodo di prova contrattualmente pattuito.

3.
Dichiarazione svolgimento Attività Socialmente Utile con dichiarazione del
Responsabile dell’Ente pubblico Titolare del Servizio relativa a periodi di
utilizzazione in attività socialmente utili di almeno 8 mesi continui ovvero 12
mesi discontinui. Può essere rilasciata una sola dichiarazione da allegato 1/B per
singolo utilizzo e la dichiarazione deve essere supportata o riscontrata da
documentazione telematica ai sensi del D.I. 30/10/2007 e succ. modif. ed
integraz., e/o cartacea certa pervenuta tempestivamente o nei termini di legge
ove previsti (ad es. col, rettifica entro 5 gg o 20 mese successivo secondo il tipo di
datore di lavoro, ordine di servizio etc).
4.
Attestato di iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane presso la Camera di
Commercio per almeno 12 mesi in qualità di artigiano o coadiuvante con qualifica
compresa nella codificazione ministeriale;
5.
Dichiarazione di qualifica artigiana rilasciata su allegato 1/B dal titolare della
Bottega scuola per gli allievi che abbiano concluso il triennio di formazione in
base all’attività prevista dalla Legge Regionale n. 60/96 art. 37 e Legge Regionale
n.6/2005 art. 119;
6. Titoli di studio aventi valore legale
rilasciati dalle istituzioni scolastiche ed universitarie statali e/o private
( parificate, pareggiate, paritarie, legalmente riconosciute ). Pertanto, non sono
validi al fine del riconoscimento di qualifica professionale i titoli rilasciati daistituzioni scolastiche ed universitarie che operino in semplice regime di
autorizzazione o presa d’atto ministeriale.
Abilitazioni professionali e patenti
rilasciati a seguito di esami di stato o da istituzioni pubbliche nei casi di patenti
( di guida, nautiche, generatori vapore, carta qualificazione del conducente,
mezzi speciali etc.).

. Elenchi Specialisti Servizio militare leva
elaborati periodicamente dal Ministero della Difesa ai sensi della L.958/86 e

s.m.i. relativamente ai giovani in congedo (trattasi di casistica valida seppur in via
residuale).
ART. 3

MODULISTICA PER LE DICHIARAZIONI DI CUI AL PRECEDENTE ART. 2

Le dichiarazioni di cui all’art. 2, punti, 2, 3 e 5, rilasciate ai sensi del DPR 445/2000
allegando copia del documento di riconoscimento in corso di validità del legale
rappresentante, dovranno essere conformi al modello di cui all’allegato 1/B .

ART. 4

QUALIFICHE E SELEZIONE PUBBLICA ex art.16, L.56/87 e DGR Abruzzo n. 157/06

Nelle selezioni pubbliche (ex art.16, L.56/87 e D.G.R. Abruzzo n.157/2006) i Soggetti
Pubblici appartenenti all’ambito territoriale di competenza della Provincia di Teramo,
hanno facoltà di indicare nell’avviso pubblico un massimo di complessive tre qualifiche,
ove esse siano ritenute dall’Ente richiedente equipollenti, cioè contenenti il medesimo
codice “matrice” (formato dai primi quattro numeri), ricavabile delle codifiche
ministeriali/Istat, vigenti al momento di emanazione dell’avviso pubblico e siano anche
equivalenti dal punto di vista terminologico della descrizione . Sarà redatta un’unica
graduatoria tra i candidati cha abbiano ottenuto indifferentemente il riconoscimento di
una tra le qualifiche richieste nel relativo avviso pubblico.
Il candidato dovrà nell’istanza indicare obbligatoriamente la qualifica (tra quelle
indicate nell’avviso pubblico) per la quale intende concorrere .

ART. 5

AGGIORNAMENTO PERIODICO DELLE CASISTICHE

La Provincia di Teramo provvederà ad aggiornare, periodicamente, le casistiche
previste dal presente Regolamento alle eventuali nuove necessità emergenti dalla
dinamica normativa in materia di lavoro e formazione.

 

ALLEGATO 1/B

                       DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’

                                   (Artt.46-47 D.P.R. 28 dicembre 2000, n.445)

AL CENTRO PER L’IMPIEGO DI ____________________________

Il datore di lavoro/ ente/associazione__________________________________________________con sede a

_______________________________via______________________________________________________

consapevole delle sanzioni penali richiamate dall’art.76 del D..P.R. 28.12.2000 n.445,  in caso di dichiarazioni

 

mendaci e di formazione o uso di atti falsi

                                                           DICHIARA

che il/la Sig./ra____________________________________________________________________________

nato/a a ___________________il _______________ domiciliato/a a __________________________________

via____________________________________, nel periodo dal _________________ al ________________

ha avuto con il dichiarante un rapporto di (1)____________________________________________________

con orario settimanale di n.                       ore  e che durante  tale periodo  egli/ella  ha acquisito  le  seguenti

competenze e capacità tecnico-professionali (descrivere) __________________________________________

________________________________________________________________________________________

________________________________________________________________________________________.

A seguito dell’acquisizione delle competenze e capacità sopra descritte, si attesta/dichiara che il/la suddetto/a

Sig./ra ___________________________________ ha conseguito la qualifica di ________________________

__________________________corrispondente al codice ministeriale Istat n.___________________________

Si rilascia ai fini dell’iscrizione presso i Centri per l’Impiego della Provincia di Teramo.

 

Luogo _______________data______________

Timbro e Firma del legale rappresentante e/o                                                                         Timbro e Firma del Responsabile Ente Pubblico Titolare del Servizio (2)        

                                                                                               _______________________________________

           Visto si autorizza                                            

IL RESPONSABILE/REFERENTE DEL CPI

_______________________

(1) specificare se trattasi di : lavoro subordinato, attività socialmente utile, bottega scuola.

(2) allegare copia del documento di riconoscimento in corso di validità.
 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: