LEGGE STABILITA’ 2016:ACCERTAMENTI FISCO E CARTELLE EQUITALIA

I termini entro cui l’accertamento delle imposte sui redditi e Iva potrà essere validamente svolto risultano fissati al 31 dicembre del quinto anno successivo a quello di presentazione della dichiarazione, mentre è stato eliminato il raddoppio dei termini in caso di violazione tributaria di natura penale.

Inoltre, nessuna sanzione sarà comminata per i lievi ritardi o le trasmissioni errate dei dati relativi al 730 precompilato relativo al 2014, con l’eccezione del caso in cui l’errore abbia determinato una fruizione non dovuta di deduzioni o detrazioni.

Si sottolinea ,peraltro,che  tutti colori che hanno perso il beneficio della rateazione delle somme dovute ad Equitalia, per l’interruzione dei pagamenti stabiliti, in caso di accertamento con adesione potranno essere nuovamente ammessi al pagamento dilazionato, invece di essere soggetti a recupero forzoso della somma intera.

Infine risulta prorogato per il 2016 il diritto alla compensazione delle cartelle esattoriali, da parte di imprese che vantino crediti commerciali e professionali non prescritti, certi, liquidi ed esigibili, maturati e certificati nei confronti della Pubblica Amministrazione.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: