CASSAZIONE: ECCEZIONE RELATIVA ALIUNDE PERCEPTUM E’ RILEVABILE D’UFFICIO

Quanto riportato nel titolo risulta affermato dalla Suprema Corte con la sentenza sotto precisata  ,in cui  si legge che “in tema di impugnativa di licenziamento in grado di appello, l’eccezione cosiddetta “dell’aliunde perceptum” – cioè la deduzione della rioccupazione del lavoratore licenzialo al fine di limitare il danno da risarcire a seguito di licenziamento illegittimo – non costituisce eccezione in senso stretto ma ha carattere di eccezione in senso lato, con la conseguenza che i fatti suscettibili di formare oggetto di tale eccezione sono rilevabili d’ufficio dal giudice d’appello, sempre che quei fatti risultino ritualmente acquisiti al processo per essere stati tempestivamente allegati e dimostrati dalla parte che intenda avvalersene, salvo che la conoscenza di essi non sia stata raggiunta solo in un momento successivo, così solamente essendo ammissibile la loro prova in sede di gravame ” (cfr. Cass., 10 agosto 2007 n. 17606 e, più in generale, 25 luglio 2008 n. 20500 e 24 aprile 2009 n. 9464; Cass., 1 dicembre 2010, n. 24349).”

——————————————————–

 

CORTE DI CASSAZIONE – Sentenza 24 giugno 2015, n. 13117

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: