SENTENZA CASSAZIONE RELATIVA CONTROVERSIA PER DEMANSIONAMENTO

Si richiama l’attenzione sulla sotto evidenziata sentenza con cui la Corte Suprema ha definito il ricorso in favore del lavoratore ricorrente , cassando la decisione della Corte di Appello  ,evidenziando  che Emerge, altresì, per tabulas, che la pronuncia qui impugnata, è carente di ogni statuizione sul punto, in violazione del fermo orientamento espresso da questa Corte secondo cui la rivalutazione dei crediti di lavoro, costituendo una proprietà intrinseca ed indissolubile di tali crediti, come tale riconducibile alla “causa petendi” della domanda con cui il credito è fatto valere, deve essere operata d’ufficio in ogni stato e grado di giudizio, anche ex officio, semprechè sulla questione non sia intervenuta una pronuncia, ancorché solo implicita, non contestata dalla parte soccombente, atteso che, in tale caso, il potere officioso del giudice viene meno per effetto della acquiescenza e della formazione del giudicato sulla questione (vedi fra le altre, Cass. 26 marzo 2010 n. 7395).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: