IN CASO DI EVENTUALI RITARDI E/O ERRORI CIRCA IMU TERRENI MONTANI

Malgrado che il Governo abbia adottato il decreto legge n.4/2015 in materia  di  Imu  agricola ,con cui sono state reiscritte le tregole per il 2014 e 2015  e prorogando al 10 febbraio prossimo la scadenza dei psagamenti ,si deve ammettere che la situazione è caratterizzata tuttora da incertezza ,che di certo non favorisce una previsione senza che si registrino errori da parte dei soggetti interessati.

Al riguardo ,tuttavia ,si potra’ fare appello ,per contrastare eventuali conseguenze a carico  per errori di calcolo o di pagamento in ritardo  ad alcune specifiche disposizioni ,che si richiamano di seguito.

Anzitutto si ricorda l’art.10 della legge n.212/2000(Stastuto dei diritti  del contribuente ),secondo cui:

              
  "1.  I  rapporti tra contribuente e amministrazione finanziaria sono
improntati al principio della collaborazione e della buona fede.
  2.  Non  sono irrogate sanzioni ne' richiesti interessi moratori al
contribuente,  qualora egli si sia conformato a indicazioni contenute
in  atti  dell'amministrazione finanziaria, ancorche' successivamente
modificate   dall'amministrazione   medesima,   o   qualora   il  suo
comportamento risulti posto in essere a seguito di fatti direttamente
conseguenti  a  ritardi,  omissioni  od  errori  dell'amministrazione
stessa.
  3.  Le  sanzioni  non  sono  comunque irrogate quando la violazione
dipende  da  obiettive  condizioni  di  incertezza  sulla  portata  e
sull'ambito  di  applicazione  della  norma  tributaria  o  quando si
traduce in una mera violazione formale senza alcun debito di imposta.
Le  violazioni  di  disposizioni di rilievo esclusivamente tributario
non possono essere causa di nullita' del contratto"
Inoltre si richiama l'attenzione sull'art.6 del dec.legvo n.476/97,che 
recita:
1.Se la violazione è conseguenza di errore sul fatto,
l’agente non è responsabile quando l’errore non è deter-
minato da colpa.
Le rilevazioni eseguite nel rispetto della
continuità dei valori di bilancio e secondo corretti cri-
teri contabili e le valutazioni eseguite secondo corretti
criteri di stima non danno luogo a violazioni punibili.
In ogni caso, non si considerano colpose le violazioni
conseguenti a valutazioni estimative, ancorché relative
alle operazioni disciplinate dal decreto legislativo 8 ot-
tobre 1997, n. 358, se differiscono da quelle accertate
in misura non eccedente il cinque per cento.
(L’ultimo periodo è stato aggiunto dall’art. 2, comma 1, lett. b) del
D.Lgs. 05/06/1998, n. 203).
2.Non è punibile l’autore della violazione quando
essa è determinata da obiettive condizioni di incertezza
sulla portata e sull’ambito di applicazione delle disposi-
zioni alle quali si riferiscono, nonché da indeterminatezza
delle richieste di informazioni o dei modelli per la dichia-
razione e per il pagamento.
3.Il contribuente, il sostituto e il responsabile d’im-
posta non sono punibili quando dimostrano che il paga-
mento del tributo non è stato eseguito per fatto denunciato
all’autorità giudiziaria e addebitabile esclusivamente a terzi.
4.L’ignoranza della legge tributaria non rileva se non
si tratta di ignoranza inevitabile.
5.Non è punibile chi ha commesso il fatto per forza
maggiore

Si aggiunge che l’art.8 del decreto legvo n.546/92  stabilisce :” La commissione tributaria dichiara non applicabili le sanzioni nonpenali previste dalle leggi tributarie quando la violazione e’ giustificata da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull’ambito di applicazione delle disposizioni alle quali si riferisce.”

Si conclude rimarcando che  quanti   pagano in ritardo ovvero non correttamente l

l’IMU si puo’  avvalersi del ravvedimento veloce, se il pagamento viene effettuato dal primo giorno di ritardo  fino al quattordicesimo (quinddal 17/12/2014 al 30/12/2014 per il saldo) si dovrà pagare l’importo del tributo a cui si dovrà applicare la sanzione dello 0,2% per ogni giorno di ritardo e gli  interessi pari al tasso legale con maturazione giorno per giorno.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: