LEGGE STABILITA’ 2014:MODIFICHE DISPOSIZIONI LEGGE N.92/12

Le modifiche di cui al titolo sono previste dai commi  135  e 136 dell’articolo unico della legge di stabilita’ 2014 ,che dispongono quanto di seguito specificato:

A)COMMA  135:”Con effetto dal 1º gennaio 2014 e con riferimento alle trasformazioni di contratto a tempo indeterminato decorrenti dalla predetta data, all’articolo 2, comma 30, della legge 28 giugno 2012, n. 92, al primo periodo, le parole: «Nei limiti delle ultime sei mensilità» sono soppresse”.

In proposito  si ritiene opportuno evidenziare che:

1)il comma 28 dello stesso art.2 della sopra citata legge prevede che:” Con effetto sui periodi contributivi di cui al comma 25, ai rapporti di lavoro subordinato non a tempo indeterminato si applica un contributo addizionale, a carico del datore di lavoro, pari all’1,4 per cento della retribuzione imponibile ai fini previdenziali”;

2).il comma 30 dell’art.2 ,prima  che fosse introdotta nell’ordinamento giuridico  il comma 135 dell’articolo unico della legge di stabilita’ 2014,  stabiliva che  la restituzione del contributo addizionale  , in caso di trasformazione del rapporto   da termine  a tempo indeterminato  nei limiti delle ultime sei mensilita’;

3) invece,dal 1º gennaio 2014  , con riferimento alle trasformazioni di contratto a tempo indeterminato decorrenti dalla predetta data,risultando soppresse le parole” nei limiti delle ultime sei mensilita”,la restituzione del contribuzione interviene  per tutte le mensilita’  decorse prima  della data di trasformazione del rappprto a tempo indeterminato

B)  COMMA.136.:”All’articolo 2 della legge 28 giugno 2012, n. 92, il comma 39 è abrogato”,significando quanto segue:

1) l’art.12 comma 1 del d.lvo n.276/03 prevedeva che”1. I soggetti autorizzati alla somministrazione di lavoro sono tenuti a versare ai fondi di cui al comma 4 un contributo pari al 4 per cento della retribuzione corrisposta ai lavoratori assunti con contratto a tempo determinato per l’esercizio di attivita’ di somministrazione. Le risorse sono destinate per interventi a favore dei lavoratori assunti con contratto a tempo determinato intesi, in particolare, a promuovere percorsi di qualificazione e riqualificazione anche in funzione di continuita’ di occasioni di impiego e a prevedere specifiche misure di carattere previdenziale”

2) l’art.2 ,comma 39 ,della legge 92/12 aveva previsto che, con decorrenza dal 1° gennaio 2014 l’aliquota contributiva di cui all’articolo 12, comma 1, del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, a carico delle agenzie di somministrazione ,passasse dal 4 al   al 2,6 %

3)  l’abrogazione del comma 39 dell’art.2 della legge n.92/12 ,disposta dal comma 136 della legge distabilita’ 2014,fa venir meno la riduzione al 2,6 % ed il ripristino del contributo a carioco delle agenzie del lavoro in somministrazione  nella misura originaria  del 4%della retribuzione corrisposta ai lavoratori assunti con contratto a tempo determinato, da  rimettere   a un fondo bilaterale appositamente costituito, anche nell’ente bilaterale, dalle parti stipulanti il contratto collettivo nazionale delle imprese di somministrazione di lavoro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: