LEGGE OCCUPAZIONE : MODIFICA ED INTEGRAZIONE DISCIPLINA TUTELA SICUREZZA

Dell’argomento  di cui al titolo si occupa l’art.9,commi 2 e 6 ,   del decreto legge n.76/2013 vigente dal 28.6.123 e ,convertito in legge n.99/13 ,in vigore dal 22.8.13,

Il  comma 2  prevede  :

“2. Il comma 4-bis, dell’articolo 306  del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 e’ sostituito dal
seguente: “4-bis. Le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene,
salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal presente decreto
nonche’ da atti aventi forza di legge sono rivalutate ogni cinque anni con decreto del direttore
generale della Direzione generale per l’Attivita’ Ispettiva del Ministero del lavoro e delle politiche
sociali, in misura pari all’indice ISTAT dei prezzi al consumo previo arrotondamento delle cifre al
decimale superiore. In sede di prima applicazione la rivalutazione avviene, a decorrere dal 1° luglio
2013, nella misura del 9,6%

(( e si applica esclusivamente alle sanzioni irrogate per le violazioni commesse successivamente alla suddetta data. )) (modifica intervenuta in sede di conversione)

.Le maggiorazioni derivanti dalla applicazione delpresente comma sono destinate, per la meta’ del loro ammontare, al finanziamento di iniziative di vigilanza nonche’di prevenzione e promozione in materia di salute e sicurezza del lavoro effettuate dalle Direzioniterritoriali del lavoro. A tal fine le predette risorse sono versate all’entrata del bilancio dello Stato per essere riassegnate su apposito capitolo dello stato di previsione del Ministero del lavoro e dellepolitiche sociali. Il Ministro dell’economia e delle finanze e’ autorizzato ad apportare, con propri decreti, le occorrenti variazioni di bilancio”.

In propposito si richiamata la sottostante nota della DGAI del Ministero del Lavoro ,che ha fornito primi chiarimenti  sull’aumento delle ammente per le contravvenzioni
“MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI
Nota 2 luglio 2013, n. 12059
Applicazione delle disposizioni contenute nell’articolo 306 comma 4-bis del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81 così come modificato dal decreto legge 28 giugno 2013 n. 76.

Dal 29 giugno u.s. è entrato in vigore il decreto legge 28 giugno 2013 n. 76 recante “Primi interventi urgenti per la promozione dell’occupazione, in particolare giovanile, della coesione sociale, nonché in materia di Imposta sul valore aggiunto (IVA) e altre misure finanziarie urgenti”.
Tra le varie modifiche normative introdotte è stato anche modificato il comma 4-bis dell’articolo 306 del decreto legislativo 9 aprile 2008. n. 81 che nella attuale versione risulta così formulato “le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igieni salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal presente decreto nonché da atti aventi forza di legge sono rivalutate ogni cinque anni con decreto del direttore generale della Direzione generale per l’Attività Ispettiva del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, in misura pari all’indice ISTAT dei prezzi al consumo previo arrotondamento delle cifre al decimale superiore. In sede di prima applicazione la rivalutazione avviene, a decorrere dal 1° luglio 2013, nella misura del 9,6%. Le maggiorazioni…”

Tale formulazione oltre ad individuare in un decreto direttoriale lo strumento di rivalutazione quinquennale delle ammende e delle sanzioni amministrative pecuniarie, consente anche la immediata applicazione della rivalutazione, a decorrere dal 1° luglio 2013, in quanto già fissa l’entità dell’incremento nella misura del 9,6%.

Pertanto, tutte le ammende previste con riferimento alle contravvenzioni in materia di igiene, salute e sicurezza sul lavoro e le sanzioni amministrative pecuniarie previste dal decreto legislativo 9 aprile 2008. n. 81 nonché da altre normative in materia, riferite a violazioni commesse a decorrere dal 1° luglio 2013 sono incrementate del 9.6%.

L’attuale disciplina non prevede arrotondamenti sul risultato finale della sanzione incrementata del 9.6% e pertanto, salvo successive modifiche che potranno intervenire in sede di conversione del decreto legge, al momento non va applicato alcun arrotondamento delle cifre.”

Come si èpuo’ constatare ,òla riportata nota ministeriale nulla dice a proposito della somma  aggiuntiva di 1.500 euro prevista dall’art. 14, in caso disospensione dell’attività imprenditoriale. Tale silenzio puo’ essere  valutato che l’aumento disposto  dall’art.9 comme 2 non deve trovare applicazione alla suddetta,che in pratica non è ritenuta  avere i caratteri veri e propri delle sanzioni amministrative ,tanto che non segue la strada dell’ordinanza ingiunzione

. Oltre alla  variazione di cui sopra, sempre   in materia di sicurezza   ,va  segnalato  quanto   previsto dal   comma  6   dell’art.9   , che,in riferimento ai lavoratori in somministrazione integra le modifiche apportate all’ art.23 del dec.legvo n.276/03     dal decreto legislativo 2 marzo 2012, n. 24, secondo cui:”Per tutta la durata della missione presso un utilizzatore, i lavoratori dipendenti dal somministratore hanno diritto a condizioni di base di lavoro e d’occupazione complessivamente non inferiori a quelle dei dipendenti di pari livello dell’utilizzatore, a parita’ di mansioni svolte.

Infatti, il richiamato comma 6 prevede  che :

6.(( All’articolo 23, comma 1, primo periodo,del decretolegislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive
modificazioni, )) (aggiunta intervenuta in sede di conversione)dopo le parole: «presso un utilizzatore,» sono inserite le seguenti:«e ferma restando l’integrale applicabilita’ delle disposizioni inmateria di salute e sicurezza sul lavoro di cui al decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: