APPROVATO MODELLO CCP VERSAMENTO IMU

Con il sottostante decreto del 23.11.22012,pubblicato nella G.U. 30 novembre 2012, n. 280 risulta approvato il modello di bollettino di conto corrente concernente il versamento dell’imposta municipale propria (IMU)

————————————————

Articolo 1

Approvazione del modello di bollettino di conio corrente postale

1. E’ approvato il modello di bollettino di conto corrente postale, allegato al presente decreto, predisposto secondo le caratteristiche tecniche rese note sulla Gazzetta Ufficiale – Foglio Inserzioni – n. 115 del 19 maggio 2001 e successive modificazioni, che può essere utilizzato, a decorrere dal 1° dicembre 2012, per il versamento dell’imposta municipale propria.

2. I caratteri riferiti alle diciture non significative – quali: “sul c/c n. “; “di Euro “; “intestato a”- e le caselle che compongono la griglia del modello di bollettino di conto corrente postale, debbono essere di colore grigio chiaro laserizzato al 20%, sia nella parte anteriore che in quella posteriore, ad eccezione delle virgole poste nei campi contenenti i decimali, del simbolo Euro e di tutti i campi significativi – quali: “numero di conto corrente postale”; “importo”; “TD”; “intestazione” – stampati sia nel corpo del bollettino che nella zona di lettura ottica, che debbono essere rigorosamente dì colore nero,

3. Il contribuente può effettuare il versamento dell’imposta tramite servizio telematico gestito da Poste Italiane S.p.A.; in tal caso, riceve la conferma dell’avvenuta operazione con le modalità previste per il Servizio di collegamento telematico. Unitamente alla conferma di avvenuta operazione, il contribuente riceve l’immagine virtuale del bollettino conforme al modello di cui al comma 1 ovvero una comunicazione in formato testo contenente tutti i dati identificativi del bollettino e del bollo virtuale di accettazione. L’immagine virtuale del bollettino o la comunicazione in formato testo costituisce la prova del pagamento e del giorno in cui esso è stato eseguito.

Articolo 2

Numero e intestazione del conto corrente postale

1. Il modello di bollettino dì conto corrente postale riporta obbligatoriamente il seguente numero di conto corrente: 1008857615, valido indistintamente per tutti i comuni del territorio nazionale. Su tale conto corrente non è ammessa l’effettuazione di versamenti tramite bonifico.

2. Il conto corrente postale per il versamento dell’imposta municipale propria è obbligatoriamente intestato a “PAGAMENTO IMU”.

Articolo 3

Riversamento delle somme riscosse e trasmissione dei dati dì versamento

1. La società Poste Italiane S.p.A. riversa sulla contabilità speciale n. 1777 “Agenzia delle Entrate – Fondi della riscossione”, aperta presso la Banca d’Italia, le somme incassate tramite i bollettini di cui al presente decreto e trasmette alla Struttura di Gestione, di cui all’articolo 22, comma 3, del decreto legislativo 9 luglio 1997, n. 241, i corrispondenti dati analitici indicati nei bollettini medesimi, con la tempistica e le modalità tecniche previste, per i versamenti unitari, dal citato decreto legislativo n. 241 del 1997 e dai relativi provvedimenti attuativi.

2. I dati trasmessi, secondo quanto previsto dal comma 1, devono comprendere il codice fiscale del soggetto che ha eseguito il versamento, il codice catastale del comune ove sono situati gli immobili, nonché le informazioni e gli importi indicati in relazione alle varie tipologie di immobili.

3. La Struttura di Gestione di cui al comma 1 sulla base dei dati rendicontati da Poste Italiane S.p.A., accredita ai comuni le somme a essi spettanti e trasmette agli stessi, con cadenza settimanale e modalità esclusivamente telematiche, appositi flussi informativi contenenti i dati analitici dei versamenti eseguiti dai contribuenti e gli estremi delle operazioni di accreditamento delle quote di gettito spettanti ai comuni medesimi.

4. In ogni caso, la società Poste Italiane S.p.A. conserva le immagini dei bollettini di versamento su appositi strumenti di archiviazione,

Articolo 4

Disponibilità gratuita dei bollettini

1. La società Poste Italiane S.p.A. deve provvedere a far stampare a proprie spese i bollettini, assicurandone la disponibilità gratuita presso gli uffici postali.

Articolo 5

Bollettini di versamento prestampati

1. Il comune può richiedere a Poste Italiane S.p.A. l’integrazione dei bollettini di conto corrente postale prestampando l’eventuale importo del tributo predeterminato negli spazi appositamente previsti, sia nel corpo del bollettino che nella zona di lettura ottica, aggiungendo anche i dati identificativi del versante.

II presente decreto sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana.

Modulo Allegato cliccare seguenti link :http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?datagu=2012-11-30&task=pdf&datainiziovalidita=0&subarticolo=1&redaz=12A12617&datafinevalidita=99999999&progressivoarticolo=0&service=1&numgu=280&numeroarticolo=9999&versionearticolo=1&tmstp=1354551973750&cdimg=2012113012A126179999001

Istruzioni compilazione cliccare seguente link:http://www.gazzettaufficiale.it/guridb/dispatcher?datagu=2012-11-30&task=pdf&datainiziovalidita=0&subarticolo=1&redaz=12A12617&datafinevalidita=99999999&progressivoarticolo=0&service=1&numgu=280&numeroarticolo=9999&versionearticolo=1&tmstp=1354551973750&cdimg=2012113012A126179999001

(

—— .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: