COMUNICATO INPS CIRCA SOSPENSIONE PRESTAZIONE LAVORATORI ASSENTI A VISITA

Si richiama l’attenzione sul sottoriportato  messaggio  27 settembre 2012, n. 15582,con cui l’Inps informa in merito ai risultati delle Verifiche Straordinarie INVCIV ,riguardanti la sospensione delle prestazioni nei confronti dei lavoratori assentio alle visite disposte nei loro confronti.

——————————————————–

Con decorrenza ottobre 2012 è stata disposta la sospensione d’ufficio di un gruppo di prestazioni INVCIV i cui titolari sono risultati assenti alla visita di verifica straordinaria (INVER).

La sospensione – effettuata con ricostituzione lavorata dal centro, come previsto al punto 5.1 della circolare n. 76 del 22 giugno 2010 – riguarda le posizioni, rilevate al 31 maggio 2012, dei soggetti assenti a visita senza giustificato motivo e per le quali l’esito Postel è stato: “consegnata raccomandata”, “compiuta giacenza”, “respinta al mittente” e “PEC”.

Le liste degli assenti sono state preventivamente inviate alle Direzioni Regionali per l’aggiornamento della procedura INVER, con la registrazione da parte delle Sedi competenti di eventuali operazioni effettuate manualmente.

Sono stati esclusi dalla sospensione i nominativi – segnalati dalle Sedi entro il termine prefissato del 30 agosto 2012 – per i quali, anche se non è stato possibile aggiornare la procedura, esiste un verbale di visita ambulatoriale o domiciliare non acquisito o è prevista una nuova convocazione a visita ambulatoriale oppure è stata fissata una visita domiciliare entro il mese di settembre 2012.

Le prestazioni sospese sono consultabili nelle liste amministrative presenti nella procedura INVER.

Gli interessati sono informati della sospensione con una lettera, inviata tramite la procedura INVER, che contiene anche l’invito a rivolgersi all’UOC/UOS per fissare una nuova visita. Trattandosi di prestazione sospesa, la convocazione dovrà essere stabilita con priorità assoluta. Le prestazioni resteranno comunque sospese fino all’esito della visita. Si potrà procedere al ripristino immediato del pagamento, su segnalazione dei responsabili UOC/UOS medico legali, esclusivamente nel caso in cui venga accertato che la mancata presentazione a visita era stata determinata da:

– degenza in strutture sanitarie protette

– ricovero in strutture ospedaliere

– ricorrenza di condizioni che comportano l’esonero dalla visita secondo le norme vigenti (DM 2 agosto 2007)

– condizioni di intrasportabilità

Le Sedi dovranno informare le associazioni di categoria ENS, ANMIC, UIC delle sospensioni, affinché tali enti possano collaborare nella comunicazione agli interessati delle iniziative dell’Istituto e nel fornire i dati e le notizie necessari per una nuova convocazione a visita.

Il presente messaggio è stato preceduto dall’invio di una mail di avviso ai Direttori regionali, contenente i seguenti allegati:

– elenco delle posizioni sospese

– elenchi delle posizioni sospese con delega alle associazioni di categoria (suddivisi per associazione )

– liste di posizioni scartate da ricostituire manualmente

Con riferimento alle posizioni di queste ultime liste, si rammenta che in archivio pensioni è inserita la fascia di sospensione (60) anche se la ricostituzione non è stata elaborata, a causa del problema segnalato con il codice di scarto. Prima di procedere manualmente all’acquisizione della ricostituzione, è pertanto necessario che le Sedi provvedano tempestivamente alla correzione dell’errore di scarto presente sul DIARIO GAPNE.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: