DISPOSIZIONI MINISTERO INTERNO CARTA D’IDENTITA’

Di seguito si riporta il testo della circolare del Ministero Interno Circolare 27 gennaio 2012, n. 1225, ,in riferimento all Art. 40 DL 20 gennaio 2012, n.1.,che ha introdotto alcune disposizioni in materia di carta d’identità.

————————————-

In particolare, il comma 2, lett. a), del citato art. 40, che modifica l’art. 3, comma secondo, del RD n. 773/1931, limita l’obbligo di apposizione dell’impronta digitale (decorrente dal 1 gennaio 2013, ai sensi d.l n. 216/2011) alla sola carta d’identità elettronica.

Il comma 2, lett. b), dell’art. 40, che sostituisce l’art. 3, quinto comma, del citato Regio decreto, prevede che “la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore agli anni quattordici può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. L’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio dei minori di anni quattordici è subordinato alla condizione che essi viaggino in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci o che venga menzionato, in una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui minori medesimi sono affidati. Tale dichiarazione è convalidata dalla questura o dalle autorità consolari in caso di rilascio all’estero”.

In attuazione del primo periodo della suindicata disposizione – applicabile alla sola carta d’identità cartacea, nelle more dell’adeguamento del supporto della carta d’identità elettronica, rilasciata dai comuni sperimentatori- l’ufficiale delegato dal sindaco, su richiesta, dovrà apporre sull’ultima facciata del documento in questione la dicitura “nome dei genitori o di chi ne fa le veci”, e di seguito il nome e il cognome dei genitori o di chi ne fa le veci, nonché il timbro del comune e la firma del dipendente delegato. Tali elementi potranno altresì essere aggiunti sul documento già rilasciato atteso che la norma non esclude tale possibilità.

Si soggiunge che il secondo periodo del citato art. 3, quinto comma, rinovellato dal decreto-legge in commento, di cui al testo sopra riportato, riproduce la previsione già introdotta con il dI. n. 70/2011, oggetto della circolare di questa Direzione centrale n. 15/2011.

Si pregano

 le SS.LL. di voler informare i sigg. Sindaci del contenuto della presente circolare.

RIFERIMENTI NORMATIVI

LEGISLAZIONE: (1) decreto legge 24 gennaio 2012, n. 1; (2) regio decreto 18 giugno 1931, n. 773; (3) decreto legge 29 dicembre 2011, n. 216; (4) decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70 conv. con modif. in legge 12 luglio 2011, n. 106;

PRASSI: (1) ministero lavoro e politiche sociali – circolare 20 giugno 2011, n. 15;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: