COMUNICATO MINISTERO LAVORO RIPARTIZIONE RISORSE INTERVENTI FORMAZIONE E OCCUPAZIONE

 Si  segnala il comunicato del 28 gennaio 2012 con cui il Ministero del Lavoro rende noto  che in data 23 dicembre 2011 è stato emesso il decreto direttoriale 78/CONTN/2011, recante «Decreto direttoriale di impegno e ripartizione delle risorse, per annualità 2011, tra le regioni e le province autonome per interventi urgenti a sostegno dell’occupazione ex art. 9 legge n. 236/1993» ,che dispone quanto segue:

 1. Per l’analisi e l’approfondimento delle situazioni occupazionali
locali  e  lo  svolgimento  di  indagini  mirate  ai  fabbisogni   di
professionalita’, le regioni e le province autonome possono stipulare
convenzioni con  organismi  paritetici  istituiti  in  attuazione  di
accordi tra le organizzazioni sindacali dei lavoratori e  dei  datori
di lavoro maggiormente rappresentative sul piano  nazionale,  con  il
finanziamento a carico del Fondo di cui al comma 5.
  2. Il Ministero del lavoro e della previdenza sociale puo’  erogare
contributi, nei limiti di 20 miliardi di lire, per la  realizzazione,
d’intesa con le commissioni regionali per l’impiego,  di  servizi  di
informazione  e  consulenza  in  favore  dei  lavoratori   in   cassa
integrazione straordinaria e degli iscritti nelle liste di mobilita’,
diretti a favorirne la ricollocazione anche in  attivita’  di  lavoro
autonomo  e  cooperativo,  nonche’  servizi  di  informazione  e   di
orientamento sul mercato del lavoro in ambito comunitario e scambi di
domanda e di offerta di lavoro nello stesso, con priorita’ per quelli
in attuazione di convenzioni stipulate tra le associazioni  sindacali
dei lavoratori e dei datori di lavoro con gli  uffici  regionali  del
lavoro e/o le agenzie per l’impiego, laddove, a livello territoriale,
non siano adeguatamente presenti le strutture pubbliche.
  3. Il Ministero del lavoro e della previdenza sociale, le regioni e
le  province  autonome  possono  contribuire  al   finanziamento   di
interventi di formazione continua a lavoratori  occupati  in  aziende
beneficiarie dell’intervento straordinario di integrazione salariale,
interventi di  riqualificazione  o  aggiornamento  professionali  per
dipendenti da aziende che contribuiscano in misura non  inferiore  al
20 per  cento  del  costo  delle  attivita’,  nonche’  interventi  di
formazione professionale destinati ai lavoratori iscritti nelle liste
di mobilita’, formulate congiuntamente da imprese e gruppi di imprese
e dalle organizzazioni sindacali,  anche  a  livello  aziendale,  dei
lavoratori,  ovvero  dalle  corrispondenti   associazioni   o   dagli
organismi  paritetici  che  abbiano   per   oggetto   la   formazione
professionale. Nei casi di crisi di settore, i contributi  finanziari
possono essere erogati direttamente dal Ministero del lavoro e  della
previdenza sociale, d’intesa con le regioni. Il  finanziamento  degli
interventi formativi di cui al presente comma non puo’  prevedere  il
rimborso della retribuzione degli utenti a carico dell’impresa.
  4.  Le  attivita’  di  cui  ai  commi  1,  2  e  3  gravano   sulle
disponibilita’ del Fondo per la formazione professionale  di  cui  al
comma 5.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: