DISAPPLICATO DA MANOVRA MONTI ISTITUTO ESONERO DIPENDENTI PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

L’istituto di cui al titolo risulta introdotto nell’ordinamento giuridico nazionale dall’art.72 commi da 1 a 6 del decreto legge n.112/2008,converito in legge n.133/08  con previsione di utilizzazione inizialmente    per il triennio 2009-2011,ma che poi è stato confermato anche per il triennio 2012.2014   dalla legge n.10 del 26.2.2011,pubblicata sul Supplemento Ordinario alla Gazzetta Ufficiale n.47 del 26.2.2011,che ha convertito il decreto legge milleproroghe n.225 del 29.12.2010  .

 In base alle sopra citate disposizioni negli anni dal 20009 al 2014  , al  personale in servizio presso le amministrazioni dello Stato, anche ad ordinamento autonomo, le Agenzie fiscali, la Presidenza del Consiglio dei Ministri, gli Enti pubblici non economici, le Università, le Istituzioni ed Enti di ricerca nonche’ gli enti di cui all’articolo 70, comma 4, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165,  è  previsto di richiedere di essere esonerato dal servizio nel corso del quinquennio antecedente la data di maturazione della anzianità massima contributiva di 40 anni. La richiesta di esonero dal    va    presentata dai soggetti interessati, improrogabilmente, entro il 1° marzo di ciascun anno a condizione che entro l’anno solare gli stessi  raggiungano   il requisito minimo di anzianità contributivo richiesto e non   è   revocabile ,restando precisato che tale facolta’  non riguarda    il personale della Scuola.

 Le Amministrazioni  interessate  a  discrezione   ,, in base alle proprie esigenze funzionali, decidono di accogliere la richiesta ,dando priorità al personale interessato da processi di riorganizzazione della rete centrale e periferica o di razionalizzazione o appartenente a qualifiche di personale per le quali  si prevede   una riduzione di organico.

 Durante il periodo di esonero dal servizio al dipendente spetta   un trattamento temporaneo pari al cinquanta per cento di quello complessivamente goduto, per competenze fisse ed accessorie, al momento del collocamento nella nuova posizione. Ove durante tale periodo il dipendente svolgeva in modo continuativo ed esclusivo attività di volontariato, opportunamente documentata e certificata, presso organizzazioni non lucrative di utilità sociale, associazioni di promozione sociale, organizzazioni non governative  operanti  nel campo della cooperazione con i Paesi in via di sviluppo, ed altri soggetti da individuare con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze da emanarsi entro novanta giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto, la misura del predetto trattamento economico temporaneo  viene  ’ elevata dal cinquanta al settanta per cento. Fino al collocamento a riposo del personale in posizione di esonero gli importi del trattamento economico posti a carico dei fondi unici di amministrazione non   poissono   essere utilizzati per nuove finalità.

  All’atto del collocamento a riposo per raggiunti limiti di età il dipendente ha diritto al trattamento di quiescenza e previdenza che sarebbe spettato se fosse rimasto in servizio.

5. Il trattamento economico temporaneo spettante durante il periodo di esonero dal servizio e’ cumulabile con altri redditi derivanti da prestazioni lavorative rese dal dipendente come lavoratore autonomo o per collaborazioni e consulenze con soggetti diversi dalle amministrazioni pubbliche di cui all’articolo 1, comma 2, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165 o società e consorzi dalle stesse partecipati. In ogni caso non e’ consentito l’esercizio di prestazioni lavorative da cui possa derivare un pregiudizio all’amministrazione di appartieneza

 In fine è da  sottolineare che  la legge n.10/2011  ha introdotto all’art.72 comma 1 il seguente:
«1-bis. I posti resisi vacanti ai sensi del comma 1 non sono
reintegrabili negli anni nei quali puo’ essere presentata la
richiesta di esonero ai sensi del primo periodo del medesimo comma
1».

Detto questo ,si segnala che la manovra finanziaria del Governo Monti,definitivamente approvata con la legge n.214/2011, ha introdotto importati novita’ circa l’istituto dell’esonero dei pubblici dipendenti  ,prevedendo al comma 14 lettera e) dell’art.24 quanto segue:

a)  le disposizioni in materia di requisiti di accesso e di  regime delle decorrenze vigenti prima della data di entrata  in  vigore  del  decreto legge n.201/2011 continuano ad applicarsi, tra gli altri,  ai lavoratori che alla data del 4 dicembre 2011 hanno in corso l’istituto dell’esonero dal servizio di cui all’articolo 72, comma 1, del  decreto-legge  25  giugno   2008,   n.   112,   convertito   con modificazioni con legge 6 agosto 2008, n.  133; 

b)  ai  fini  della  precedente lettera a)  l’istituto dell’esonero si considera,  comunque,  in corso qualora il provvedimento di concessione sia stato emanato prima del 4 dicembre 2011;

c)  dalla data di entrata  in  vigore  del  presente decreto ( 6.12.2011) sono  disapplicati  i commi da 1 a 6 dell’articolo  72  del  citato decreto-legge n. 112 del 2008, che continuano a trovare  applicazione per i lavoratori di cui  alla   precedente   lettera  a). 

d)  sono   altresi’ disapplicate le disposizioni contenute  in  leggi  regionali  recanti discipline analoghe a quelle dell’istituto dell’esonero dal  servizio .

In pratica ,l’istituto dell’esonero dal  6.12.2011  non risulta  piu’ utilizzabile  , tranne che   dai  dipendenti  nei cui confronti le  amministrazioni di appartenenza.   l’abbiano  gia’    disposto alla data del 4.12 2011,restando precisato inoltre che detti dipendenti ,in materia di pensionamento, continueranno  a fare riferimento alle disposizioni circa i  requisiti di accesso e di  regime delle decorrenze vigenti prima della data di entrata  in  vigore  del  decreto legge n.201/2011.

Una Risposta to “DISAPPLICATO DA MANOVRA MONTI ISTITUTO ESONERO DIPENDENTI PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI”

  1. oro filippo Says:

    io sono un luogotenente dell’esercito in esonero dal 19\2010, pertanto credo che leggendo il decreto monti andro’ in pensione con la vecchia legge al raggiungimento del 40 anno di contribuzione senza nessuna penalizzazione . grazie anticipate per la risposta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: