PROVVIDENZE GRANDI INVALIDI ANNO 2011

Quanto previsto dal titolo risulta disposto dal decreto Ministero  Difesa  ,Lavoro e Finanze  del 15 luglio 2011 ,pubblicato sulla G.U.n.246 del 21.10.2011,il cui testo si riporta di seguito ,evidenziando agli interessati che :

-alla domanda ,come da fac simile sotto riportato,  va allegata copia del mod.69 o del decreto concessivo della pensione ,se si tratta di prima istanza.

 -per quanto riguarda il momento della presentazione della domanda,  lo stesso  è influente, ai fini della decorrenza dell’assegno, solo per coloro che ne fanno richiesta per la prima volta.Tuttavia  lo stesso costituisce un elemento di valutazione nella formazione delle graduatorie, qualora i fondi disponibili non fossero sufficienti a coprire tutte le domande presentate dagli aventi diritto.

IL MINISTRO DELLA DIFESA

                           di concerto con

              IL MINISTRO DELL’ECONOMIA E DELLE FINANZE

                                  e

          IL MINISTRO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI 

                                 Decreta:

                               Art. 1

  1. Alla data del 30 aprile 2011,  il  numero  dei  grandi  invalidi
affetti dalle infermita’ di cui alle lettere A, numeri 1), 2),  3)  e
4), secondo comma, e A-bis della Tabella E allegata  al  decreto  dei
Presidente della Repubblica 23 dicembre 1978, n. 915,  aventi  titolo
all’assegno mensile di 878 euro  sostitutivo  dell’accompagnatore  ai
sensi dell’articolo 1, comma 2, della legge 27 dicembre 2002, n. 288,
e’ di 443 unita’, per l’importo annuo complessivo di euro 4.667.448.
  2. Gli assegni sostitutivi erogabili con le restanti disponibilita’
relative all’anno 2011, pari ad euro 3.079.405,  sono  liquidati,  in
via prioritaria, nella misura di 878 euro mensili, ai grandi invalidi
affetti dalle infermita’  di  cui  al  comma  1  e,  successivamente,
nell’ordine, e secondo la data di  presentazione  delle  domande  per
ottenere il servizio di accompagnamento, alle seguenti  categorie  di
aventi diritto, affetti dalle invalidita’ di  cui  alle  lettere  A),
numeri 1), 2), 3) e 4), secondo comma; A-bis; B), numero 1;  C);  D);
ed E), numero 1, della citata tabella E:
    a) grandi invalidi che hanno  fatto  richiesta  del  servizio  di
accompagnamento almeno  una  volta  nel  triennio  precedente  al  15
gennaio, 2003 e ai quali gli enti preposti non sono stati in grado di
assicurarlo;
    b) grandi invalidi che dopo  l’entrata  in  vigore  della  citata
legge  n.288  del  2002  hanno  fatto  richiesta  del   servizio   di
accompagnamento senza ottenerlo ovvero che abbiano presentato istanza
per ottenere l’assegno sostitutivo direttamente al competente Ufficio
dell’Economia e delle Finanze.
  3. Gli assegni sostitutivi di cui ai commi  1  e  2,  nella  misura
mensile di 878 euro ovvero nella  misura  ridotta  del  50%,  secondo
quanto previsto dall’ultimo periodo del comma 4 dell’articolo 1 della
legge n. 288 del 2002, sono corrisposti, a domanda degli interessati,
a decorrere dal 1° gennaio 2011 e fino al 31  dicembre  dello  stesso
anno, ovvero dal primo  giorno  del  mese  successivo  alla  data  di
presentazione della domanda per ottenere  l’assegno  sostitutivo  per
coloro  che  abbiano  richiesto  il  beneficio  per  la  prima  volta
nell’anno 2011.
  4. Ai fini della determinazione della data di  presentazione  delle
domande di cui al comma 3 fa fede la data del timbro postale. 

    Art. 2

  1. Le domande per la liquidazione  degli  assegni  sostitutivi  per
l’anno 2011, redatte secondo il modello allegato al presente decreto,
di cui costituisce parte integrante, debbono essere presentate  entro
il 31 dicembre 2011 al  Ministero  dell’economia  e  delle  finanze –
Dipartimento  dell’amministrazione  generale,  del  personale  e  dei
servizi – Direzione centrale dei  servizi  del  tesoro –  Ufficio  7,
previa  specificazione  delle  infermita’  da  cui  e’   affetto   il
richiedente: Fino al 31 dicembre 2011, gli enti titolari dei progetti
di servizio civile comunicano, entro 30 giorni  dall’attivazione  del
progetto stesso, all’Ufficio nazionale per il servizio  civile  e  al
citato Ufficio 7 del Ministero dell’economia  e  delle  finanze,  per
quanto di rispettiva competenza, i  nominativi  dei  beneficiari  del
servizio di accompagnamento, indicando il periodo  di  fruizione  del
servizio stesso.
  2. Il pagamento dell’assegno sostitutivo dell’accompagnatore  viene
anticipato  dalle  amministrazioni  e  dagli  enti   che   provvedono
all’erogazione del trattamento  pensionistico,  previa  comunicazione
autorizzatoria da parte dell’Ufficio 7,  indicato  al  comma  1,  che
curera’ il successivo  rimborso  alle  amministrazioni  e  agli  enti
medesimi, a valere sui fondi di cui ai capitoli  1316,  1319  e  2198
Economia.
  Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte  dei  conti  per  la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
Italiana.
    Roma, 15 luglio 2011

                      Il Ministro della difesa
                              La Russa

                      Il Ministro dell’economia
                           e delle finanze
                              Tremonti 

 Art. 2

  1. Le domande per la liquidazione  degli  assegni  sostitutivi  per
l’anno 2011, redatte secondo il modello allegato al presente decreto,
di cui costituisce parte integrante, debbono essere presentate  entro
il 31 dicembre 2011 al  Ministero  dell’economia  e  delle  finanze –
Dipartimento  dell’amministrazione  generale,  del  personale  e  dei
servizi – Direzione centrale dei  servizi  del  tesoro –  Ufficio  7,
previa  specificazione  delle  infermita’  da  cui  e’   affetto   il
richiedente: Fino al 31 dicembre 2011, gli enti titolari dei progetti
di servizio civile comunicano, entro 30 giorni  dall’attivazione  del
progetto stesso, all’Ufficio nazionale per il servizio  civile  e  al
citato Ufficio 7 del Ministero dell’economia  e  delle  finanze,  per
quanto di rispettiva competenza, i  nominativi  dei  beneficiari  del
servizio di accompagnamento, indicando il periodo  di  fruizione  del
servizio stesso.
  2. Il pagamento dell’assegno sostitutivo dell’accompagnatore  viene
anticipato  dalle  amministrazioni  e  dagli  enti   che   provvedono
all’erogazione del trattamento  pensionistico,  previa  comunicazione
autorizzatoria da parte dell’Ufficio 7,  indicato  al  comma  1,  che
curera’ il successivo  rimborso  alle  amministrazioni  e  agli  enti
medesimi, a valere sui fondi di cui ai capitoli  1316,  1319  e  2198
Economia.
  Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte  dei  conti  per  la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
Italiana.
    Roma, 15 luglio 2011

                      Il Ministro della difesa
                              La Russa

                      Il Ministro dell’economia
                           e delle finanze
                              Tremonti 

   Art. 2

  1. Le domande per la liquidazione  degli  assegni  sostitutivi  per
l’anno 2011, redatte secondo il modello allegato al presente decreto,
di cui costituisce parte integrante, debbono essere presentate  entro
il 31 dicembre 2011 al  Ministero  dell’economia  e  delle  finanze –
Dipartimento  dell’amministrazione  generale,  del  personale  e  dei
servizi – Direzione centrale dei  servizi  del  tesoro –  Ufficio  7,
previa  specificazione  delle  infermita’  da  cui  e’   affetto   il
richiedente: Fino al 31 dicembre 2011, gli enti titolari dei progetti
di servizio civile comunicano, entro 30 giorni  dall’attivazione  del
progetto stesso, all’Ufficio nazionale per il servizio  civile  e  al
citato Ufficio 7 del Ministero dell’economia  e  delle  finanze,  per
quanto di rispettiva competenza, i  nominativi  dei  beneficiari  del
servizio di accompagnamento, indicando il periodo  di  fruizione  del
servizio stesso.
  2. Il pagamento dell’assegno sostitutivo dell’accompagnatore  viene
anticipato  dalle  amministrazioni  e  dagli  enti   che   provvedono
all’erogazione del trattamento  pensionistico,  previa  comunicazione
autorizzatoria da parte dell’Ufficio 7,  indicato  al  comma  1,  che
curera’ il successivo  rimborso  alle  amministrazioni  e  agli  enti
medesimi, a valere sui fondi di cui ai capitoli  1316,  1319  e  2198
Economia.
  Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte  dei  conti  per  la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
Italiana.
    Roma, 15 luglio 2011

                      Il Ministro della difesa
                              La Russa

                      Il Ministro dell’economia
                           e delle finanze
                              Tremonti

 
 Art. 2

  1. Le domande per la liquidazione  degli  assegni  sostitutivi  per
l’anno 2011, redatte secondo il modello allegato al presente decreto,
di cui costituisce parte integrante, debbono essere presentate  entro
il 31 dicembre 2011 al  Ministero  dell’economia  e  delle  finanze –
Dipartimento  dell’amministrazione  generale,  del  personale  e  dei
servizi – Direzione centrale dei  servizi  del  tesoro –  Ufficio  7,
previa  specificazione  delle  infermita’  da  cui  e’   affetto   il
richiedente: Fino al 31 dicembre 2011, gli enti titolari dei progetti
di servizio civile comunicano, entro 30 giorni  dall’attivazione  del
progetto stesso, all’Ufficio nazionale per il servizio  civile  e  al
citato Ufficio 7 del Ministero dell’economia  e  delle  finanze,  per
quanto di rispettiva competenza, i  nominativi  dei  beneficiari  del
servizio di accompagnamento, indicando il periodo  di  fruizione  del
servizio stesso.
  2. Il pagamento dell’assegno sostitutivo dell’accompagnatore  viene
anticipato  dalle  amministrazioni  e  dagli  enti   che   provvedono
all’erogazione del trattamento  pensionistico,  previa  comunicazione
autorizzatoria da parte dell’Ufficio 7,  indicato  al  comma  1,  che
curera’ il successivo  rimborso  alle  amministrazioni  e  agli  enti
medesimi, a valere sui fondi di cui ai capitoli  1316,  1319  e  2198
Economia.
  Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte  dei  conti  per  la
registrazione e pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della  Repubblica
Italiana.
    Roma, 15 luglio 2011

                      Il Ministro della difesa
                              La Russa 

                   Il Ministro dell’economia
                           e delle finanze
                              Tremonti 
ALLEGATO

Modello di domanda per ottenere l’assegno sostitutivo dell’accompagnatore per il 2011
Al Ministero dell’economia e delle finanze
Dipartimento dell’amministrazione generale
del personale e dei servizi del tesoro
Direzione centrale dei servizi del tesoro
Ufficio 7
Via Casilina n. 3 – 00182 Roma
Oggetto: richiesta assegno sostitutivo dell’accompagnatore (legge 27 dicembre 2002, n.
288) per l’anno 2011
Il/la sottoscritto/a: cognome ………………………… nome ……………………………….
nato/a il …………… a ……………………………………………………………… (prov……),
codice fiscale ………………………………, residente a ………………………………………
(prov……..) in via/piazza ………………………………………..………….. n. ……….
(c.a.p. ……………) tel. …………………………….., grande invalido/a di Tabella E,
lettera ………. (iscrizione n………………………..) come da allegato mod. 69 (1) o decreto
concessivo di pensione, chiede, ai sensi della citata legge n. 288 del 2002, l’assegno
sostitutivo dell’accompagnatore civile per l’anno 2011.
Al riguardo dichiara (barrare le caselle che interessano):
2 di avere usufruito per l’anno 2010 dell’assegno sostitutivo dell’accompagnatore o di
aver ricevuto comunicazione dall’Ufficio 7 di cui all’art. 2, comma 2, di averne titolo;
2 di non avere usufruito nell’anno 2011, sino alla data odierna, di accompagnatore del
servizio civile;
2 di aver titolo alla precedenza stabilita dall’art. 1, comma 2, della legge n. 288 del 2002
richiamata, in favore di coloro che alla data di entrata in vigore della legge fruivano di
accompagnatore militare o civile. Allo scopo dichiara che alla data di entrata in vigore
della legge (15 gennaio 2003) fruiva di un accompagnatore, come attestato dagli atti
allegati;
2 di aver titolo alla precedenza stabilita dall’art. 1, comma 4, della legge sopra
richiamata, in favore di coloro che abbiano fatto richiesta del servizio di
accompagnamento almeno una volta nel triennio precedente alla data di entrata in vigore
della legge, senza ottenerlo, come attestato dagli atti già in possesso di codesta
Amministrazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: