14MA MENSILITA’ PENSIONATI INPS ANNO 2011

Circa l’argomento del titolo,si richiama l’attenzione  sul messaggio Inps    n.11226 del  20  maggio 2011 che fornisce informazioni in materia ,giusta la previsione  dell’art.5, commi da 1 a 4, del decreto legge 2 luglio 2007, n. 81,
convertito con modificazioni nella legge 3 agosto 2007, n. 127  .

Detto documento ,in relazione  alle richieste di alcune sedi    dell’Istituto,   nonché  di  varie parti sociali,  interessate a conoscere   se siano mutate le modalità per il riconoscimento del diritto alla somma aggiuntiva di cui alla legge sopra richiamata, ha confermato  le istruzioni fornite con circolare n. 119 dell’8 ottobre 2007 ,dichiarando che  pertanto
nulla è innovato rispetto agli anni precedenti ,ribadendo che :

 a) il beneficio in parola spetta in presenza di determinate condizioni di età e
di reddito, a favore dei titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione
generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della medesima.
 
  b) ai soggetti interessati verrà inviata, come di consueto, idonea informazione in ordine alla
somma aggiuntiva in pagamento per l’anno 2011.
Si chiarisce che  la somma aggiuntiva  spetta   , in presenza di determinate condizioni reddituali, a favore dei pensionati ultrasessantaquattrenni titolari di uno o più trattamenti pensionistici a carico dell’assicurazione generale obbligatoria e delle forme sostitutive, esclusive ed esonerative della medesima, gestite da enti pubblici di previdenza obbligatoria.

 Si ricorda   per l’anno scorso , la somma aggiuntiva  venne erogata erogata sulla mensilità di pensione di luglio ai soggetti che, alla data del 31 luglio 2010,  avevano  un’età maggiore o uguale a 64 anni ,mentre  a  coloro che perfezionano il requisito anagrafico richiesto dal 1° agosto 2010 in poi, la corresponsione  è stata  effettuata con una successiva elaborazione.

 L’importo aggiuntivo non spettava  alle pensioni di categoria:

044 (INVCIV), 077, (PS), 078 (AS), 030 (VOBIS), 031 (IOBIS), 035 (VMP), 036 (IMP), 027 (VOCRED), 028 (VOCOP), 029 (VOESA), 010 (VOSPED), 011 (IOSPED), 012 (SOSPED), 043 (INDCOM), 032 (VOBANC), 033 (IOBANC), 034 (SOBANC).

L’importo aggiuntivo in argomento non  venne  erogato, inoltre, sulle pensioni interessate da sostituzione Stato o rivalsa Enti locali, sui trattamenti pensionistici ai lavoratori extracomunitari rimpatriati e sulle pensioni della ex SPORTASS.

L’aumento infine non risulto’ attribuito sulle pensioni per le quali non era stato corrisposto a seguito di segnalazione, da parte delle sedi (messaggio N. 009380 del 23 aprile)

L’aumento è  spettata , in misura proporzionale, anche coloro che hanno  il 64° anno di età entro il 31 dicembre dell’anno di erogazione, con riferimento ai mesi di possesso del requisito anagrafico, compreso il mese di raggiungimento dell’età.

La misura della quattordicesima è  stata la seguente:

Lavoratori dipendenti Lavoratori autonomi Somma aggiuntiva
Anni di contribuzione anno 2010
Fino a 15 Fino a 18 € 336,00
Sopra 15 fino a 25 Sopra 18 fino a 28 € 420,00
Oltre 25 Oltre 28 € 504,00

 Per la corresponsione dell’aumento viene considerata tutta la contribuzione del soggetto.

  La quattordicesima  risulta erogata sulla base del solo reddito personale, che deve essere inferiore ai limiti sotto riportati, in relazione agli anni di contribuzione.

Anni di contribuzione Anno 2010
Lavoratori dipendenti Lavoratori autonomi TM mensile TM annuo TM annuo x 1,5 Somma aggiuntiva Limite massimo
< 15 anni (< 780 ctr.) < 18 anni (< 936 ctr.) € 460,97 € 5.992,61 € 8.988,92 € 336,00 € 9.324,92
> 15 < 25 anni (> 781 < 1.300 ctr) > 18 < 28 anni (> 937 <1.456 ctr.) € 420,00 € 9.408,92
> 25 anni (> 1.301 ctr.) > 28 anni (> 1.457 ctr.) € 504,00 € 9.492,92

 La somma aggiuntiva  è stata erogata in misura tale da non comportare il superamento dei limiti massimi stabiliti.

Il beneficio risulta concesso interamente fino ad un limite di reddito uguale a 1,5 volte il trattamento minimo. Oltre tale soglia, l’aumento è corrisposto in misura pari alla differenza tra la somma aggiuntiva e la cifra eccedente il limite stesso (clausola di salvaguardia).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: