PRECISAZIONI INPS CONTRIBUZIONI CASSINTEGRATI IN FORMAZIONE

Con il Messaggio 02 agosto 2010, n. 20232,commentato su questo blog il giorno successivo, l’Inps  ha fornito  all’utenza e alle strutture le istruzioni operative sull’ art. 1, comma 1, D.L. 78/2009, convertito con modificazioni dalla legge n. 102/2009 e D.I. 49281  ,che disciplina i  Progetti di formazione o riqualificazione che possono includere attività produttiva connessa all’apprendimento, in ordine a  cui risulta emanato   dal Ministero del Lavoro di concerto con il Ministero dell’Economia il D.I. 49281 (G.U. n. 44 del 23/2/2010).

In base alla suddetta norma, «al fine di incentivare la conservazione e la valorizzazione del capitale umano nelle imprese, in via sperimentale per gli anni 2009 e 2010, i lavoratori percettori di trattamenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, possono essere utilizzati dall’impresa di appartenenza in progetti di formazione o riqualificazione che possono includere attività produttiva connessa all’apprendimento».

Nel suddetto messaggio ,l’Istituto per quanto concerne la posizione  assicurativa ,prevedeva che l’incentivo corrisposto dal datore di lavoro, essendo riconosciuto a titolo retributivo, è assoggettato a contribuzione ordinaria , nonchè l’accantonamento per ogni lavoratore coinvolto nei progetti di formazione o riqualificazione, la contribuzione figurativa prevista dalla normativa per la tipologia di sostegno al reddito di cui è titolare il lavoratore medesimo.

Su quest’ultimo argomento, tuttavia , risulta intervenuto una precisazione correttiva contenuta nel messaggio dell’Inps n.20810 del 6 agosto.2010,susseguente ad apposito chiarimento con il Ministero del Lavoro,in base alla quale l’Istituto provvede ad accreditare per ogni lavoratore coinvolto nei progetti di formzione o riqualificazione  la contribuzione figurativa corrispondente ai valori retributivi previsti dalla normativa pr la tipologia di sostegno al reddito di cui è titolare il lavoratore medesimo.

Peraltro,tenuto conto che la contribuzione figurativa accreditata è utile ai soli  fini pensionistici  e che l’incentivo corrisposto al lavoratore è riconosciuto a titolo retributivo  ,i datori di lavoro devono versare su detta parte d’incentivo/retribuzione le  contribuzioni minori dovute ( malattia ,maternità, ecc.) e non anche la quota pensioni (33%).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: