MODALITA’ RICONOSCIMENTO QUALIFICHE PROFESSIONALI CONSEGUITE ALL’ESTERO

 Si riassumono le indicazioni che il  MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO fornisce nella    Circolare 28 maggio 2010 circa le modalità da seguire per il riconoscimento in Italia delle qualifiche professionali conseguite all’estero,a seguito del recepimento della  Direttiva 2005/36/CE intervenuto  con il  Decreto Legislativo del 9/11/2007, n. 206    

La novità di questa normativa è quella di prendere in considerazione la “qualifica professionale”nel suo complesso – comprensiva dell’esperienza professionale acquisita esercitando materialmente l’attività – e non solo quella attestata da un titolo di studio o di formazione professionale; ciò consente di ottenere il riconoscimento della qualifica anche in assenza di un titolo di studio specifico, ove l’esperienza professionale sia stata maturata per un congruo numero di anni.

Per qualifica professionale s’intende quella certificata da un titolo di formazione, da un attestato di competenza o da un’esperienza professionale, attraverso un percorso concluso di studi o l’acquisizione di esperienza nel settore, acquisita mediante un periodo continuativo di esercizio dell’attività in questione.

 Hanno diritto al riconoscimento tutti  i cittadini – sia quelli appartenenti all’Unione Europea che a Stati extracomunitari – che intendono esercitare una professione sul territorio italiano. Requisito essenziale è che essi abbiano ottenuto, in un Paese diverso dall’Italia, un titolo professionale o che vantino un’esperienza esercitata per un congruo numero di anni.

  Il riconoscimento delle qualifiche professionali permette di accedere- ove il richiedente sia in possesso dei requisiti previsti – alla professione corrispondente a quella per la quale i soggetti sono qualificati nello Stato in cui hanno conseguito la suddetta qualifica e consente loro di esercitare in Italia la suddetta attività, alle stesse condizioni previste dall’ordinamento italiano.

Per ottenere il riconoscimento della qualifica professionale nel settore di attività cui è interessato, il cittadino – comunitario od extracomunitario – deve presentare apposita domanda. Il modulo di richiesta può essere scaricato dal sito Internet del Ministero dello Sviluppo economico. Una volta compilata, la domanda va inviata – preferibilmente mediante raccomandata con ricevuta di ritorno – al seguente indirizzo: MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO

Dipartimento per l’impresa e l’internazionalizzazione Direzione Generale per il mercato, la concorrenza, il consumatore, la vigilanza e la normativa tecnica Divisione VI – Servizi e professioni via Sallustiana, 53 ROMA 00187 (RM) – ITALIA

Per quanto riguarda la documentazione si rinvia alle indicazioni contenute nel modulo di domanda e nel relativo foglio di istruzioni.

 La disciplina normativa prevede che il procedimento si concluda entro quattro mesi dall’acquisizione della documentazione completa, mediante l’emanazione di un apposito provvedimento amministrativo; questo verrà predisposto previo parere espresso dall’apposita Conferenza di Servizi, convocata periodicamente per l’esame delle istanze sulle quali si è conclusa l’istruttoria da parte dell’Ufficio competente.

 Qualora la domanda di riconoscimento pervenga priva, anche parzialmente, della necessaria documentazione indicata nella modulistica, l’Amministrazione ne fa richiesta all’interessato, con esplicita nota scritta, entro trenta giorni dal ricevimento dell’istanza. L’Amministrazione non sarà responsabile delle comunicazioni non pervenute all’interessato a causa di errata indicazione dell’indirizzo o di avvenuto trasferimento del medesimo in altra sede. È pertanto responsabilità dell’interessato comunicare immediatamente all’ufficio competente – anche via fax – qualsiasi variazione di indirizzo.

Informazioni sull’iter della domanda di riconoscimento già presentata, in considerazione dei tempi di definizione del procedimento (4 mesi) possono essere richieste non prima di tre mesi dalla data di trasmissione della domanda e saranno fornite al diretto interessato o a persona espressamente da questi delegata mediante delega scritta corredata di copia dei documenti di riconoscimento (carta d’identità o passaporto) mediante le seguenti modalità:

e-mail: titoliesteri@sviluppoeconomico.gov.it

fax : 06 – 4705.21706 specificando “all’attenzione della Divisione VI -Servizi e Professioni”

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: