SI PROFILA DEFINIZIONE CONTRASTO TRA MINISTERI LAVORO E SVILUPPO ECONOMICO SU DURC COMMERCIANTI AMBULANTI

 Qualche  giorno fa sul  blog  è stata data  notizia del contrasto   esistente tra i  Ministeri del Lavoro e dello Sviluppo Economico  circa l’applicazione dell’art..11 bis della legge n.102 del 3.8.09 di conversione del  decreto legge n.78/09,che  ,modificando gli articoli 28 e 29 del decreto legislativo n.114 del31 marzo 1998 ed  in vigore dal 5.8.09,prevede  per i commercianti che operano su aree pubbliche (c.d. ambulanti)   l’obbligo di presentare il Durc al Comune all’atto della richiesta di autorizzazione dell’attività commerciale e che ,entro il 31 gennaio di ciascun anno,  il Comune ha l’obbligo di acquisire il Durc per il rinnovo annuale dell’autorizzazione ,avvalendosi anche della collaborazione gratuita delle asssociazioni di categoria, ,restando inteso che la mancata presentazione iniziale ed annuale del predetto documento comporta la revoca dell’autorizzazione per il commercio ambulante.
 In merito   il Ministero del Lavoro ,intervenuto   con la nota della DGAI n.14909 del 12 ottobre  scorso, ha chiarito che ,riguardando la disposizione di  cui al citato art . 11 bis materia riservata alla potestà legislativa esclusiva delle Regioni,occorre attendere l’emanazione delle leggi da parte delle stesse per l’operativita’ di detta disposizione,che  secondo il parere ministeriale va considerata allo stato come norma d’indirizzo nei confronti della disciplina regionale.

Di segno   opposto è risultato  invece   il parere del  Ministero dello Sviluppo Economico ,che nellacircolare n.100166/09 dichiara di  ritenere  operativa la norma in questione, pure in  assenza di un’esplicita previsione normativa regionale   alla  luce dei principi della Corte Costituzionale che in materia di professioni ha individuato come riservata allo Stato la competenza legislativa relativa all’accertamento dei requisiti.  

Il suddeto contrasto è  destinato ad essere superato grazie all’emendamento al testo della Finanziaria 2010  approvato in Commissione Bilancio della Camera di recente ,che demanda proprio alle Regioni, nell’esercizio della potestà normativa in materia di disciplina dell’attività  economiche ,la possibilità di stabilire che l’autorizzazione allo svolgimento delle stesse sia soggetta alla presentazione da parte del richiedete del DURC,previsto dall’art.1 comma 1176 della legge n.296/96.

Occorre attendere dunque che la suddetta disposizione  entri in vigore per vedere siperato il contrasto tra i due Ministeri citati.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: