CHIARIMENTI INPS PER RIMBORSO TFR LAVORATORI IN CIG

 A seguito  di  quesito,l’Inps con il   messaggio n. 23953 del 23 scorso   in materia di   rimborso  delle quote di TFR maturate durante il periodo di CIG e di irrilevanza dei periodi di CIG in deroga  fornisce le seguenti precisazioni.

   Il quesito ha alla base    domanda se l’intervento della CIG in deroga a seguito della conclusione di un periodo di CIGS possa avere effetto sull’applicazione del rimborso delle quote di TFR maturate durante il periodo di CIGS ai sensi dell’art. 2, comma 2, della legge n. 464/1972.

 In proposito viene rammentato  che  la norma prima citata   stabilisce che “Per i lavoratori licenziati al termine del periodo di integrazione salariale, le aziende possono richiedere il rimborso alla Cassa integrazione guadagni dell’indennità di anzianità, corrisposta agli interessati, limitatamente alla quota maturata durante il periodo predetto.” e che con successive   circolari interpretative  è stato chiarito chiarito che la possibilità di rimborso,  ora riguardante  le quote di TFR ( sostitutivo   dell’indennità di anzianità), è preclusa qualora sia intervenuto un evento che interrompe la continuità cronologica della sospensione dal lavoro (prima del licenziamento) ed infine  che le quote rimborsabili sono soltanto quelle dei periodi integrati immediatamente prima del licenziamento,mentre non    si considerano interruttive della sospensione l’astensione per maternità, le festività, la rioccupazione a tempo determinato presso altra impresa se regolarmente comunicato.

 Il  messaggio aggiunge  che parimenti  non  è daconsiderare   evento interruttivo la collocazione in CIG in deroga, che mantiene lo stato di sospensione attribuendone il finanziamento ad un fondo di natura non contributiva,pur se la condizione di sospensione per intervento della CIG in deroga  non può prevedere  il  rimborso delle relative quote di TFR maturate ,in quanto non sussiste  alcuna norma che   lo preveda specificamente.

Conclusivamente l’Inps afferma che pertanto     va riconosciuto il rimborso delle quote di TFR maturate durante l’intervento della CIGS (per tale solo periodo) ,anche nel caso in cui sopravvenga il licenziamento del lavoratore dopo un ulteriore periodo di CIG in deroga fruito senza soluzione di continuità  dopo la  conclusione del periodo di CIGS autorizzato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: