IN ARRIVO NUOVE ISTRUZIONI MINISTERIALI SU ISPEZIONI LAVORO

La stampa specializzata informa essere imminente una nuova circolare del Ministero del Lavoro sulla semplificazione ed incentivazione delle ispezioni in materia di lavoro e previdenza sociale di competenza del personale delle Direzioni del Lavoro ,con particolare riferimento all’impegno del suddetto nel contrasto del lavoro sommerso ed irregolare ed alla relativa pianificazione della vigilanza sul territorio.
Le disposizioni del provvedimento atteso a breve scadenza,secondo quanto riportato dai mass media ,oltre a costituire una prima verifica rispetto alla direttiva del Ministro Sacconi di un anno fa sull’uniformità e trasparenza delle funzioni ispettive,dovrebbe prevedere alcune interessanti novità,tra cui emergono le seguenti:
1) per verificare la regolarità contributiva delle imprese, la gli ispettori del lavoro avranno la possibilità di accedere agli archivi degli istituti previdenziali ;
2) per favorire un dialogo più intenso e fattivo tra gli ispettori ed i professionisti che assistono per delega i datori di lavoro ,saranno realizzati almeno due volte all’anno incontri in sede centrale tra il Responsabile della Direzione Generale Attività Ispettiva del Ministero del Lavoro con il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del lavoro ,i direttori delle Direzioni Regionali del Lavoro ed i delegati delle strutture regionali dei Consulenti del lavoro.
Al medesimo fine si svolgeranno almeno tre riunioni all’anno a livello regionale tra i Responsabili delle Direzioni del Lavoro ed i Presidenti dei Consigli Provinciali dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro ed al termine di ciascuno di tali incontri saranno redatti appositi documenti circa le questione dibattute,le valutazioni espresse e le proposte emerse, da trasmettere per le valutazioni e determinazioni del caso alla Direzione Generale Attività Ispettiva ed al Consiglio Naziona le Ordine Consulenti del Lavoro;
3) per favorire modalità e tempistica improntate ad una razionalizzazione capace anche di assicurare un migliore esercizio del ruolo di assistenza tecnica del consulente del lavoro durante l’ispezione,gli ispettori del lavoro,oltre alla possibilità di richiedere la rimessa in via telematica della documentazione aziendale in possesso di detto professionista, cureranno di privilegiare l’esame della documentazione presso gli studi professionali,in special modo quando la stessa risulta quantativamente rilevante ;
4) in conformità alla previsione della Convenzione OIL C81/1947 sull’ispezione del lavoro ,nonchè del codice di comportamento,il personale ispettivo nel procedere all verifiche di competenza ,soprattutto con riferimento ai pubblici esercizi,avrà cura di garantire la minor turbativa possibile all’attività produttiva,assicurando altresì il rispetto degli interessi dei soggetti terzi presenti sul luogo dell’ispezione;
5) per verificare le corrette modalità di tenuta del Libro Unico da parte dei soggetti abilitati e per contrastare l’esercizio abusivo delle attività professionali , pure su segnalazione dei Consigli Provinciali dell’Ordine Consulenti del Lavoro, da parte della Direzione Generale Attività Ispettiva verranno programmati ed attivati specifici interventi di vigilanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: