RILEVAZIONE ISTAT FORZE LAVORO ABRUZZO II TRIMESTRE 2009

Si riportano i dati sulle forze lavoro dell’Abruzzo in base alla rilevazione dell’Istat relativa al secondo trimestre dell’anno corrente, premettendo che.
a) la rilevazione si riferisce al periodo dal 30.3.09 al 28.6.09;
b) i dati del trimestre considerato sono da ritenersi provvisori per l’incompleta raccolta delle informazioni nel comune dell’Aquila conseguente al terremoto intervenuto in quel terrritorio ,sottolineando tuttavia che nella media del 2008,il numero sia degli occupati sia dei disoccupati residenti nel comune dell’Aquila rappresenta il 6,2 e l’8,3 per cento di quelli della regione Abruzzo .

FORZE DI LAVORO

II trimestre 2008 558.000
II trimestre 2009 529.000
Variazione – 29.000

OCCUPATI

II trimestre 2008 518.000
II trimestre 2009 487.000
Variazione -31.000

PERSONE IN CERCA
DI OCCUPAZIONE

II trimestre 2008 39.000
II trimestre 2009 42.000
Variazione 3.000

TASSI DI ATTIVITA’ ( ^)

II trimestre 2008 63,4
II trimestre 2009 59,5
Variazione – 3,94

TASSI DI OCCUPAZIONE ( ^)

II trimestre 2008 58,9
II trimestre 2009 54,7
Variazione – 4,20

TASSO DI DISOCCUPAZIONE (^)

II trimestre 2008 7,1
II trimestre 2009 8,0
Variazione 0,9

(^) Valori percentuali

OCCUPATI PER SETTORE ATTIVITA’ E POSIZIONE NELLA PROFESSIONE

Agricoltura
Dipendenti Indipendenti Totale

II trimestre 2008 10.000 16.000 26.000
II trimestre 2009 5.000 8.000 13.000
Variazione -5.000 – 8.000 -13.000

Industria

II trimestre 2008 128.000 27.000 155.000
II trimestre 2009 124.000 25.000 149.000
Variazione – 4000 – 2000 – 6.000

Servizi

II trimestre 2008 239.000 98.000 337.000
II trimestre 2009 214.000 111.000 325.000
Variazioni -25.000 13.000 -12.000

Tutti Settori

II trimestre 2008 377.000 142.000 518.000
II trimestre 2009 343.000 144.000 487.000
Variazioni – 34.000 2.000 – 31000

I dati sopra riportati attestano che nel secondo trimestre del 2009 ,rispetto allo stesso periodo del 2008, l’offerta di lavoro registra una riduzione ,il numero degli occupati risulta in forte calo su base annua ,mentre aumenta significativamente il numero delle persone in cerca di occupazione , stante l’ incremento dell’0,9 %del tasso di disocupazione ed il decremento del 4,20% di quello dell’occupazione.
Infine è da sottolineare:
-la riduzione di quasi 4 punti percentuali del tasso di attività: ;
-la significativa perdita perdita di occupati in agricoltura ed industria;
– la tenuta del lavoro indipendente ,che compensa parzialmente la caduta dell’ocupazione subordinata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: