OBBLIGO COMUNICAZIONE ALLOGGIO PER COLF E BADANTI EXTRACOMUNITARI

L’art.7 del T.U.n. 286/94 sull’ immigrazione prevede che chiunque, a qualsiasi titolo, dia alloggio ovvero ospiti uno straniero o apolide ,anche se parente o affine o gli ceda in proprietà o godimento beni immobili rustici o urbani ,posti in Italia ,è tenuto a darne comunicazione entro 48 ore all’autorità di pubblica sicurezza con i dati delle parti.
Se il titolare dell’immobile risulta essere il datore di lavoro che procede alla regolarizzazione di colf e badanti extracomunitari, la comuniczione va prodotta entro 48 ore dalla presentazione dela ldomnda di sanatoria all’Inps o allo Sportello Unico della Prefettura del luogo di lavoro.
Nella comunicazione all’autorita’ di pubblica sicurezza locale occorre precisare i seguenti dati :estremi documenti identità personale delle parti interessate ,ubicazione immobile,titolo della cessione/ospitalità e data decorrenza.
Per quanto concerne l’autorità di pubblica sicurezza,è da tener conto che dove mancano gli uffici della Questura ,la comunicazione va rimessa al sindaco del comune.
Infine si segnala che la omessa comunicazione in parola è punita con la sanzione amministrativa a carico del datore di lavoro destinatario della pratica di regolarizzazione da 160 a 1.100 euro per ciascun/a lavoratore /trice coinvolto/a .

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: