ADEGUAMENTO SANZIONI COLLOCAMENTO OBBLIGATORIO CENTRALINISTI NON VEDENTI

La legge n.113/85 ,che contiene la disciplina del collocamento obbligatorio dei centralinisti non vedenti presso i datori di lavoro pubblici e privati,all’art.10 dispone quanto segue in materia di sanzioni :

– 1. I soggetti privati che non provvedono ad effettuare le comunicazioni previste dall’articolo 5 entro i termini indicati nel predetto articolo, sono tenuti, a titolo di sanzione amministrativa, al pagamento di una somma da lire 160.460 a lire 3.209.240.

2. I datori di lavoro privati che, essendo obbligati ai sensi della presente legge, non assumono i centralinisti telefonici non vedenti, sono tenuti, a titolo di sanzione amministrativa, al pagamento di una somma da lire 32.082 a lire 128.365 per ogni giorno lavorativo e ogni posto riservato e non coperto.

3. L’applicazione delle sanzioni amministrative previste dalla presente legge è di competenza dell’ufficio provinciale del lavoro.

4. Le somme riscosse a titolo di sanzione amministrativa sono versate alla regione competente per territorio, che le utilizzerà per la formazione professionale dei non vedenti e per le spese di trasformazione dei centralini di cui all’articolo 8.

5. Gli importi delle sanzioni amministrative previste dal presente articolo sono adeguati ogni tre anni, con decreto del Ministro del lavoro e della previdenza sociale, in base alla variazione dell’indice del costo della vita calcolato dall’Istituto centrale di statistica.

in relazione a quanto precede , si rappresenta che con decreto del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali del 24.7.09, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 192 del 20 agosto 2009 si provvede all’adeguamento delle sanzioni di cui aicommi 1 e 2 della Legge 29 marzo 1985, n. 113 e si stabilisce che :
1. Gli importi di cui al primo comma dell’art. 10 della legge 28
marzo 1985, n. 113, così come rideterminati dal decreto di
adeguamento del 24 luglio 2006, sono aumentati rispettivamente da
euro 112,14 ad euro 118,53 e da euro 2.242,31 a 2.370,12.
2. Gli importi di cui al secondo comma dell’art. 10 della legge 29
marzo 1985, n. 113, così come rideterminati dal decreto di
adeguamento del 24 luglio 2006, sono aumentati rispettivamente da
euro 22,41 ad euro 23,68 e da euro 89,68 ad euro 94,79.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: