CONVERTITO IN LEGGE IL DECRETO MILLEPROROGHE RIGUARDANTE ANCHE LA SICUREZZA SUL LAVORO

  Anche la  Camera dei deputati ha approvato la conversione in legge del    decreto legge 30 dicembre 2008 n.207 , definito “milleproroghe”, in vigore dallo stesso giorno di    pubblicazione sulla gazzetta ufficiale n.304 del 31 dicembre scorso.Di seguito si evidenziano gli aspetti del provvedimento particolarmente significativi in materia di lavoro  e pubblica amministrazione :

   – Art.3 : L’accesso ai servizi erogati in rete dalle PP. AA .è prorogato al 31.12.09

– Art.5 : Si sposta al 31.12. 10 la validità delle graduatorie delle PP.AA.per le assunzioni a tempo indeterminato  approvate successivamente al 1°  gennaio  1999 riguardanti pubbliche amministrazioni soggette a limitazioni a norma dell’art.1 comma 100 della legge n.311/2004

– Art.6 : Viene differita al 30.6.2009 la facolta’ di cui all’art.3 comma 106 legge n.247/07 di bandire concorsi riservati nella misura del 20 % al personale in possesso dei requisiti per la stabilizzazione nelle PP:AA ;

-Art.9: Slitta al 30.6.09 l’emtrata in vigore della  possibilità di attivare la class action ;

-Art. 18 : Sono prorogati al 31.12.09 i termini per la chiusura delle procedure di liquidazione coatta amministrativa dei consorzi agrari e per l’adeguamento degli statuti degli stessi

– Art.19: Si proroga al 30 .6.09 la possibilità di attivare la class action risarcitoria collettiva

– Art.32 : Contiene proroghe relative alla disciplina della sicurezza sul lavoro di cui ad decreto legislativo n. 81/08,Infatti ,nel comma 1 si dispone l’ulteriore proroga al 16.5.2009 dei termini,già differiti all’ 1/1/09 dall’art.4 della legge n.129/08 , per l’applicazione della disposizione relativa alla comunicazione dei dati relativi agli infortuni sul lavoro di durata superiore al giorno ( art. 18 comma 1 lettera r) dec.leg.vo n.81/08) e di quella sul divieto per i datori di lavoro di effettuare visite preassuntive nell’ambito della sorveglianza sanitartia del medico competente (art.41 comma 3 lettera a) del dec.leg.von.81/08) .Invece nel comma 2 si stabilisce il rinvio sempre al 16.5.09 della decorrenza della disposizione( ex artt.28 commi 1e 2 e 306 comma 2) per l’aggiornamento della valutazione dei rischi da lavoro ,la cui applicazione , che inizialmente era prevista per uil 29.7.08, era stata spostata all’1.1.09 dalla stessa legge n.129/08
– Art.35 : Si consente a tutto il personale incaricato con contratti di collaborazione coordinata e continuativa presso gli enti di ricerca di poter continuare ad assicurare sino al 30 . 06.09 lo svolgimento dell’attività di supporto alla ricerca e di supporto amministrativo-gestionale ,anche per l’attuazione del progetto straordinario di innovazione tecnologica finalizzato all’erogazione dei servizi tecnici e per la sicurezza tecnologica di macchine ed impianti sul territorio nazionale. Inoltre in materia di prestazioni previdenziali collegate ad un reddito ,si stabilisce di far riferimento a quello conseguito dal 1° luglio di ogni anno dal beneficiario e dal coniuge nell’anno solare antecedente e che ciò vale per corrispondere il trattamento  sino al 30 giugno successivo con la previsione dell’obbligo di comunicare agli Istituti previdenziali interessati i dati reddituali entro  giugno di ciascun anno a pena  di sospensione dei trattamenti  attribuiti.

 Art . 41 . Il comma 6 sancisce anche per gli anni successivi al 2008 la vigenza del divieto di estensione del giudicato in materia di personale delle amministrazioni pubbliche ai fini del contenimento della spesa pubblica
Il comma 7 blocca agli importi vigenti nell’anno 1992 anche per il triennio 2009/2011 i trattamenti economici accessori ,quali le indennità di bilinguismo dei magistrati,i compensi delle commissioni esaminatriici di concorso,ecc.,nonchè il blocco nelle misure erogate nell’anno 1996 delle indennità collegate al trattamento economico di missione e trasferimento. Inoltre p viene confermato il blocco predetto per compensi,indennità e rimborsi erogati dalle PP. AA. agli estranei per l’espletamento di particolari incarichi e per l’esercizio di particolari funzioni ( giudici popolari,giudice di pace,compensi a periti,consulenti tecnici,interpreti e traduttori,ecc.), e si prevede che gli stessi a decorrere dall’anno 2011 possono essere rivalutati con riferimento alle variazioni del costo della vita intervenute rispetto all’anno 2010.
Infine il comma 10 differisce al 31.5.2009 il termine per l’adozione dei provvedimenti attuativi del processo di riorganizzazione delle strutture amministrative delineato dall’art.74 del dec.legge n.112/08 in relazione alla particolare complessità del medesimo .

-Art.41 bis-Si estende ai giornalisti dipendenti da imprerse editrici di giornali  periodici  sia l’applicazione della cigs di cui all’art.35 della legge n.416/81 ,che l’art.37 in materia di esodi e prepensionamenti.

Per l’efficacia delle modifiche introdotte  al testo originario del decreto legge nella fase  della conversione in legge occorre attendere la pubblicazione sulla gazzetta ufficiale delle stesse.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: