DECISIONI CICAS RIUNIONE DEL 10.12.08

Il Comitato d’intervento per le  crisi aziendali e di settore -CICAS -costituito ed operante presso il Settore Lavoro della Regione Abruzzo ha tenuto una nuova riunione il 10 scorso ,esaminando e definendo gli argomenti all’ordine del giorno.

Anzitutto  ha preso atto che,a fronte dell’aggravarsi della situazione di   difficoltà  per l’apparato produttivo  nel territorio regionale,il Ministero del Lavoro ha integrato  le risorse inizialmente  assegnate all’Abruzzo per gli ammortizzatori sociali in deroga , che ora ammontano  per il 2008 a complessivi 12 milioni e 200 mila euro   .

Successivamente  sono state analizzate alcune situazioni aziendali e settoriali ritenute di particolare rilievo sociale ,decidendo con voto unanime dei componenti dell’organo collegiale quanto segue:

1 ) estensione  del trattamento in deroga  della cigs per  52 settimane  e della     indennità di mobilità per 78   ,   sino   ad un numero   massimo complessivo di 60 unita’, in favore   dei  lavoratori sospesi o   ad orario ridotto ovvero dei licenziati dall’1.1.08 al 30.4.08  dalle aziende dell’indotto del polo chimico di Bussi sul Tirino (Pe) aventi un  organico  inferiore a 15 dipendenti o artigiane e  non destinatarie della disciplina  generale degli ammortizzatori sociali  ,come  elencate nel verbale di riunione  Cicas del 16.1.08 ;

2)  proroga di 13 settimane  del trattamento di cigs in deroga  in favore di 99 lavoratori sospesi o ad  orario ridotto della fallita Teleco Cavi s p a di Roseto A.(Te)  in relazione  alla particolare condizione di crisi in cui  versa il territorio,che  suggerisce interventi confacenti alla salvaguardia dei  livelli occupazionali ,restando precisato  in merito che ogni ulteriore richiesta di progora dovra’ essere supportata  da un piano industriale condiviso a livello  Provimciale con le OO.SS.;

3) estensione del trattamento di indennità di mobilità in deroga sino a 78 settimane in favore di n.6 lavoratori dell’impresa San Giorgiop Pietra di Crognaleto (Te) ,in attesa di determinazioni del Cicas sulle problematiche che interessano   le aziende del comparto  cave ed inerti,da assumere previa verifica del numero di datori di lavoro e dipendenti coinvolti nelle difficolta’ produttive;

 4)  in relazione a quanto rappresentato dalle Province di Teramo e di L’Aquila , autorizzazione  per 26 settimane  della cigs in deroga  nei riguardi di 20 dipendenti della srl Matrix di Castellalto (Te) e  per 26 settimane  dell’indennità di mobilità in deroga rispettivamente   nei riguardi   dei seguenti licenziati: 3 lavoratori dalla Celli srl di Basciano,2 lavoratori da Abruzzo Abrasivi di L’Aquila ed un lavoratore dalle  Ceramiche di San  Bernardino di  L’Aquila;

 5) aggiunta   del numero 20.16 .0  (fabbricazione di materie plastiche in  forma primaria –  corrispondente  al numero  24.16.0 del 2002)  all  ‘elenco dei  codici Ateco del 2007  riguardanti  il  settore gomma e plastica ,destinatario    degli ammortizzatori sociali in deroga  ; 

 6)     riserva da parte del Comitato di valutare prossimamente le problematiche  riguardanti le cooperative sociali ,nonche’  rimessa  nei termini per   i lavoratori  destinatari di provvedimenti di proroga dell’indennità di mobilità in deroga che non abbiano presentato la relativa istanza all’Inps entro la scadenza  stabilita dalla normativa vigente in materia.

In relazione a quanto sopra riportato,si ritiene opportuno  ricordare che:

 a )nella  riunione del 20.6.08 (n.2 verbale)  è stato stabilito che l’intervento dell’indennità di mobilità in deroga risulta aggiuntivo e successivo al trattamento  di disoccupazione ordinaria spettante ai lavoratori licenziati,prescindendo dall’esistenza o meno dei verbali di accordo sindacale;

b) nella riunione del 5.8.08 ( n.2 del verbale) venne determinato che a far data dall’1.1.08 l’indennità di mobilita’ in deroga sino a 78 mesi   è cumulabile con  la cigs in deroga  spettante  per una durata massima  di 52 settimane;

 c) anche per la  proroga  della cigs  le imprese interessate devono produrre formale istanza in bollo alla DRL di   L’Aquila  corredata dal    verbale di consultazione sindacale;

  d) di regola la richiesta dell’indennità di mobilità in deroga,proroga compresa,deve  venir  rimessaall’Inps competente entro 68 giorni dal licenziamento ed identico termine di decadenza ,ma  decorrente dal 10 scorso,salvo diversa indicazione da parte  delle istituzioni competenti,si ritiene  doversi applicare all’ipotesi sub 6) della presente trattazione  ;

e) l’estensione  al settore gomma e plastica  degli ammortuizzatori sociali dall’1.1.08  è intervenuta nella riunione  Cicas del 5.8.08.

Si conclude rinviando al sito  della  Direzione Regionale di L’Aquila per la modulistica relativa alle domande e d ai verbali di consultazione sindacale  degli ammortizzatori  sociali in deroga,cliccando prima su lavoro .gov.it e poi  su  Uffici territoriali ed infine riportandosi alla notizia del 4.7.08.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: