PREDISPOSTE MODIFICHE LEGISLATIVE IN MATERIA DI LAVORO

 Risultano in fase di approvazione da parte  degli organi competenti alcuni provvedimeti legislativi che introducono  modifiche ed integrazioni alle norme vigenti su argomenti che riguardano  determinate situazioni lavorative.     

In primo luogo ,si fa riferimento allo schema di decreto – legge su sicurezza e forze di polizia,di cui si richiamano gli articoli 3 e a 4 , contenenti  rispettivamente dispo sizioni relative a misure per fronteggiare l’immigrazione clandestina ed a   modifiche al dec.legge n. 112/08.

 in merito   , si precisa che l’art 2 dispone    appositi   stanziamenti finanziari per     fronteggiare l’intensificarsi  del fenomeno dell’immigrazione clandestina e  per rea lizzare l’ampliamento ed il miglioramento della ricettività dei centri di identificazione ed espulsione mentre l’art.3,affrontando la questione della decurtazione delle indennità retributive per malattia riguardanti

  le forze di sicurezza e difesa,inclusi i vigili dl fuoco, aggiunge nel   testo dell’art.71 del dec.legge 112/08, convertito in legge 133/08  il comma 1 bis,secondo cui  in caso di assenza per malattia   il trattamento economico fondamentale è comprensivo degli emolumenti di carattere continuativo correlati alla specificità di status e d’impiego  del predetto personale.

In secondo luogo ,si  cita quanto previsto da  uno dei disegni di legge di  accompagnamento della manovra finanziaria   estiva,che stabilisce l’abrogazione  delle norme per la stabilizzazione  dei precari dello Stato e degli Enti Locali, ad eccezione di quelli del Corpo dei vigili del fuoco,dei Carabinieri e della G uardia di Finanza ,prevedendo anzitutto il divieto di reiterazione  delle collaborazioni che scadono se in contrasto con le previsione del D.leg.vo n.165/01, ( limitata durata degli incarichi collegati ad esigenze inderogabili),nonchè la risoluzione dei contratti    privi  di scadenza       entro 90 giorni dall’entrata in vigore della legge.   Inoltre stabilisce che ,previa autorizzazione governativa,le PP AA possono  effettuare nel triennio  2009-2011 tramite   concorsi assunzioni di personale ,riservando  una quota del 40 per cento ai  dipendenti non dirigenti  in servizio al 1° ge nnaio 2007 con contratto a tempo determinato da almeno tre anni,anche non continuativi,  ovvero che conseguono   tale requisito per effetto di contratti stipulati anteriormente alla data del 20.9.06 o che siano in stato di servizio per almeno tre anni,anche non continuativi,nel quinquenniio anteriore al 1° gennaio 2007.

 Infine,si sottolinea   che  il medesimo disegno di legge  dedica atte nzione alla disciplina dei permessi usufruiti dai  lavoratori per l’assistenza ai portatori di handicap ed alla certificazione delle malattie   ,stabilendo che:-a)  i permessi in questione spettano soltanto al coniuge ed ai parenti ed affini sino al secodo grado degli inabili,se conviventi  oppure residenti  entro 100 km dal luogo di residenza della persona assistita;-b) abilitato a rilasciare  la certificato attestante la malattia a giusticazione dell’assenza del lavoro è ,oltre al   il medico dipendente della stuttura sanitaria pubblica ,  quello convenzionato con il S S N.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: